newsletter

Gli eventi da non perdere
  • Ballo delle debuttanti a Venaria Reale

  • SANA 2014, Salone Internazionale del Biologico e del Naturale a Bologna

  • VicenzaOro Fall 2014, tutte le informazioni

  • Mostra del cinema di Venezia 2014

  • La belle Époque in mostra a Padova

Vedi tutti gli eventi

Fotogallery
Loading fotogallery

CRN Ferretti Navetta Lady Trudy al Salone nautico di Cannes

Il Salone nautico di Cannes ospita il raffinato yacht CRN Navetta Lady Trudy, caratterizzato dall'elegante verniciatura bicolore

CRN Ferretti Navetta Lady Trudy al Salone nautico di Cannes
Il nuovo megayacht di CRN esposto al Festival de la Plaisance  (6-11 settembre 2011): un’armonica fusione tra Made in Italy e richiami alle atmosfere americane Ancona, 6 settembre 2011 – CRN, cantiere navale e brand del Gruppo Ferretti,specializzato nella costruzione di mega-yacht fully custom in acciaio e alluminio dislocanti da 46 a 85 metri con due linee in materiale composito con scafo planante (CRN 128’) e dislocante (CRN 43) di 40 e 43 metri, partecipa al prossimo Festival de la Plaisance di Cannes. Al tradizionale appuntamento dedicato alla nautica internazionale di alto livello, in programma dal 6 all’11 settembre, verrà esposto in anteprima il megayacht CRN NAVETTA 43 “LADY TRUDY” 43 metri.

‘Lady Trudy’ è una navetta dislocante con bulbo, in composito, che si sviluppa in quattro ponti. Settimo scafo prodotto della linea Navetta 43, Lady Trudy è stata varata a marzo in forma privata ad Ancona, sede del cantiere CRN, e dopo aver completato gli allestimenti interni viene ora presentata a stampa e pubblico in tutta la sua bellezza. L’imbarcazione, lunga 43 metri e larga 8,6 metri, ospita comodamente dieci passeggeri in cinque cabine ospiti, compresa la suite dell’armatore, e nove membri dell’equipaggio, compreso il comandante, ed è in grado di navigare in comfort assoluto ad una velocità massima di 15,5 nodi e ad una di crociera di 13 nodi, grazie alla spinta di due motori Caterpillar C32-C. Il megayacht è stato progettato e realizzato dall’ufficio tecnico di CRN in collaborazione con lo Studio Zuccon International Project, che ha curato le linee esterne e la compartimentazione degli interni di questa nave costruita nel cantiere navale CRN di Ancona, dove è stato controllato ogni passaggio del processo produttivo: dalla realizzazione degli stampi alla successiva laminazione dello scafo, fino agli arredi e al decoro. Gli interni, lo stile, l’arredo e il decoro, sono stati disegnati dal centro stile di CRN direttamente con l’armatore.

Esterni
Lady Trudy, così come la linea semi custom Navetta 43, si distingue per i volumi importanti e per le ampie zone all’aria aperta, come i pozzetti coperti del ponte principale e del ponte superiore, che si aprono nel maestoso scafo di colore grigio “pearl effect”. Ogni pozzetto è caratterizzato da colori predominanti: bianco e rosso per il main deck, blu e bianco per l’upper deck e beige e rosso per il sun deck. Il pozzetto del main deck è dotato di quattro poltrone con struttura in legno e schienale in midollino color moka  e un tavolino in mogano scuro. Il grande divano strutturale a poppa è bianco e decorato con cuscini ricamati con temi marini della collezione coloniale di Mastro Raphael.

Sull’upper deck il tavolo da pranzo, che può ospitare fino a 12 persone, è in legno laccato lucido bianco a forma ellittica e a sinistra della nave ha un lungo mobile-elettrodomestico buffet ad ante e cassettoni studiato ad hoc con gli stessi stilemi del tavolo, utilizzato per refrigerare le bevande e riscaldare le vivande. Il top del mobile è in teak e vetro. Verso poppa un ampio divano strutturale ha nella zona centrale un prendisole allungato foderato con tessuto a righe verticali celesti e bianche mentre le parti laterali sono in tessuto color blu navy. Le cuscinerie che lo decorano sono a fantasia e tono su tono bianche e blu.

Al sun deck sono state apportate modifiche strutturali che hanno consentito un allungamento a poppa per ospitare una pista di atterraggio per il touch-and-go dell’elicottero altrimenti normalmente allestita con lettini prendisole e coffee table. Questo ponte inoltre consta su una zona living centrale con grande divano con coffe table e american bar ricoperti da un tendalino mobile e un fly strutturale. Verso prua si trova la vasca Jacuzzi e un grande prendisole con due divani a semi cerchio con rispettivo tavolino circolare con movimentazione up and down. Le cuscinerie sono in tessuto di colore beige per la seduta e a righe verticali bianche e rosse con nodi marinari per lo schienale. Tutti i free standing del sun deck sono in teak naturale.

Interni
Fra le particolarità del megayacht sicuramente gli interni, finemente arredati, che rappresentano un tuffo nell’atmosfera coloniale americana, con richiami romantici allo “stile Hampton”particolarmente amato dall’armatore, che ha seguito sin nei dettagli le fasi di progettazione e arredo insieme al team CRN appositamente dedicato. L’essenza principale delle cabine ospiti è il frassino bianco, mentre i dettagli costruttivi e i decori sono in mogano. Stessi legni anche per la zona equipaggio (dinette e cabine). Ognuna delle quattro cabine ospiti, che segue sempre i desideri dell’armatore, è caratterizzata da un colore dominante e legato, volutamente, ad una località americana della costa nord Atlantica: cabina “Newport” per la cabina vip con colore predominante giallo a dritta verso prua, la cabina “Cape Cod” con colore predominante verde a destra verso poppa, la cabina  ospiti “Mystic” a sinistra verso prua con letti singoli e pullman bed, tutto di colore rosso e la cabina “Nantucket” a sinistra verso poppa per il colore blu. Lo stesso nome è stato ricamato per ogni cabina su un grande cuscino che decora ogni letto.

Il richiamo a questo stile vede l’utilizzo di tessuti come il cotone e il lino stropicciato come caratterizzazione del decoro di tutti gli interni della barca. Nelle cabine ad esempio vi è un ampio uso di tessuti stropicciati che danno un’immediata idea di morbidezza. Le paratie testaletto delle cabine ospiti sono tutte rivestite con un tessuto decorativo Ralph Lauren con motivi marinari mentre ogni cabina ha la moquette in cotone bianco con disegni a righe verticali che riprendono il colore dominante di ognuna. Ogni cabina è dotata del proprio bagno con pavimento a doghe in frassino bianco e doccia rivestita in teak naturale. Il mobile lavabo ha il top in pietra naturale porosa “San Gaudenzio”, grigia antracite.

Sempre nel lower deck ad estrema poppa è stata collocata l’ampia zona fitness, praticamente affacciata sulla spiaggetta a pelo d’acqua e dotata di bagno in teak naturale. Le attrezzature da palestra sono firmate da Technogym. La suite armatoriale è collocata invece sul main deck. Sue caratteristiche principali, oltre alla grande luminosità, sono il grande letto a baldacchino in mogano scuro con testaletto ricoperto in pelle di vitello color moka. I toni sono quelli del beige sia per la moquette sia per il copriletto, oltre al grigio e al marrone.
Due i bagni: quello per lui con doccia, quello per lei con vasca, rivestiti entrambi in frassino bianco e teak a doghe. I lavabi sono tutti in pietra San Gaudenzio mentre le rubinetterie e gli accessori bagno sono in color bronzo anticato, con effetto martellato.
Caratteristica distintiva di questa nave e dell’intera flotta CRN, il terrazzino della suite armatoriale, allestito come “balcony” con coffee table e poltroncine per la prima colazione, godibile anche durante la navigazione.

Nello studio, che precede la suite dell’armatore, vi è una grande scrivania, che affianca la murata, in mogano con top rivestito in pelle marrone. La grande finestratura rende l’ambiente molto luminoso. Nella parte opposta la paratia è allestita con una libreria e un divano-panca integrato, tutto in frassino bianco a contrasto con il resto dell’ambiente. I colori decorativi dei tessuti delle cuscinerie sono sui toni del panna e del beige della stessa cabina armatoriale. Un altro dettaglio degli interni di questa nave sono le persiane “bay windows” scorrevoli, che si ritrovano nella dining, nella lobby upper deck e nella cabina dell’armatore; creano un’atmosfera calda ed intima, effetto “casa” molto piacevole.

Il salone principale del main deck è arredato con poltrone in midollino naturale con cuscinerie in lino bianco dell’azienda americana Mc Guire e divani custom made in lino bianco sempre in stile coloniale e coffee table in mogano scuro. Un mobile strutturale centrale custom made si sviluppa a poppa del salone ed accoglie la TV 46 pollici a scomparsa. Due librerie, con colore predominante verde acqua arredano e separano la zona living dalla sala da pranzo anche con porta scorrevole elettrica arredata sempre con motivo “veneziane” in frassino bianco.

La sala da pranzo, che prosegue nel main salon, è molto interessante e gradevole con una soluzione studiata per il tavolo da pranzo, che poggia su due basamenti con capitelli e colonne in cima alle quali è stato ricavato un incavo riempito con sabbia e conchiglie: subito sopra è stato posato il piano di vetro. Le sedie del tavolo sono sempre a marchio Mc Guire. La paratia di prua è arredata da quadri con cornici in legno con foto in bianco e nero raffiguranti scene di vita quotidiana degli Stati Uniti degli anni Cinquanta. Proseguendo, subito dopo la lobby principale a sinistra si accede alla cucina in frassino bianco, che è stata completamente progettata sui modelli di quelle americane con tutti gli elettrodomestici. In particolare il mobile cottura è firmato dall’azienda francese La Cornue. Nell’upper deck si trova un altro grande salone con un divano custom made a L in lino bianco con coffee table centrale e un tavolo da gioco quadrato che affianca la seduta del divano. Inoltre un tavolo alto a forma di penisola arreda un lato del salone verso prua, non lontano dalla paratia che accoglie una TV LED di 55 pollici con meccanismo mobile a bandiera. Attraverso la lobby si arriva alla grande zona timoneria, full beam, con la radio room separata e la cabina del comandante.

L’imbarcazione è inoltre supportata da un innovativo sistema integrato di entertainment, info e domotica, denominato “myOlos”, e sviluppato grazie ad una partnership tra il cantiere navale, Videoworks e Intel per ottenere una funzionalità a bordo e un’alta tecnologia ancora più user friendly per i clienti di CRN. Questo sistema consente di gestire e controllare attraverso un semplice iPod tutte le funzioni di intrattenimento - compreso audio e video on demand – climatizzazione, videosorveglianza di bordo, controllo luci e tende. Nel ponte inferiore il garage a dritta verso poppa con apertura elettroidraulica che ospita un tender custom made Naumatec di 5,80 metri e la sala macchina che la precede, completano le parti tecniche dell’imbarcazione. Lady Trudy è uno dei capolavori di design & made in Italy firmato CRN: la contaminazione tra stile italiano e richiami di ispirazione americana conferiscono a questa navetta un grande fascino.
Commenta l'Articolo