newsletter

Gli eventi da non perdere
  • Ballo delle debuttanti a Venaria Reale

  • Pitti Fragranze settembre 2014

  • SANA 2014, Salone Internazionale del Biologico e del Naturale a Bologna

  • VicenzaOro Fall 2014, tutte le informazioni

  • Sfilate Milano Fashion Week settembre 2014

Vedi tutti gli eventi

Fotogallery
Loading fotogallery

Oscar De La Renta collezione primavera estate 2012

Spettacolari gonne tridimensionali in taffetà di seta, abitini di pizzo, colori strong, una collezione estremamente varia, ricca e sontuosa per l'estate di Oscar De La Renta

Oscar De La Renta collezione primavera estate 2012
Gli abiti da sera lasciano a bocca aperta, ma tutta la collezione di Oscar De La Renta per la primavera estate 2012 è sontuosa, complessa, ricca ed elegante.
Sulla passerella con la collezione moda estate 2012 del mago degli abiti da sera scendono per primi tre outfit che abbinano a corpetto in pizzo gonne voluminose ed ampie come nuvole di taffetà di seta: sono la sintesi perfetta di ciò che si vedrà poi, un'epopea della moda e di ciò che sa creare.

I volumi sono tridimensionali e stratificati, le lunghezze maxi o midi bon ton, i dettagli ridondanti pizzi, abbinamenti di colori cangianti e saturi quasi da pittura espressionista con il bianco virginale, fantasie floreali, maniche a sbuffo e linee ottocentesche, chiffon, tween, sete e piume.

La complessità della moda di De La Renta si traduce in un inno all'eleganza di ogni tempo e anche le silhouette riprendono citazioni di tempi diversi e momenti storici che vanno da Elisabetta prima agli anni '60, dagli anni '70 alla noblesse oblige senza tempo. Si alternano linee a sirena con crinoline, pizzi con taffetà di seta, abiti a clessidra con altri scivolati, uncinetti tricot con velluto operato ed ogni sorta di lavorazione, tessuto o di linea.

La palette cromatica abbraccia in una successione di outfit diversi tutte le tonalità dell'estate dal verde prato al corallo, dal limone al rosa confetto, dal scarlatto al celeste, champagne, oro, bluette e rosso.
Commenta l'Articolo