Per la prima volta arriva in Italia Arab Fashion Awards, evento dedicato alla moda araba tenutosi lo scorso martedì 5 settembre 2017 a Venezia, presso Palazzo Contarini Polignac.

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

La kermesse è stata promossa da Arab Fashion Council, la più famosa autorità no-profit in rappresentanza dei ventidue paesi membri della Lega Araba, fondata nel 2006 a Londra con quartiere generale a Dubai, con lo scopo di sviluppare il segmento del fashion e dell’economia creativa nel mondo arabo.

Durante la serata di martedì 5 settembre 2017, presso Palazzo Contarini Polignac a Venezia, sono state presentate le collezioni di designer di fama internazionale ed emergenti come Vesti l’Arte, i cui tessuti, capolavori di altissima qualità, riproducono fedelmente le opere d’arte universali e senza tempo, e l’azienda veneziana Luce Majori, con forme e colori che richiamano le onde della laguna Veneziana e le facciate dei palazzi.

Sono scese in passerella inoltre le creazioni della stilista slovacca Lenka Lorandi, il design delle quali è volto a ricreare la bellezza dell’anima e del brand milanese Moi Multiple, ispirate alla moda degli anni 60’.
A seguire la russa Speranza Couture, la maison armena Elsi e il fashion designer partenopeo Bruno Caruso hanno presentato le collezioni sposa e abiti da sera per la stagione primavera/estate 2018, un mix d’eleganza e modernità che incapsulano le ultime tendenze preservando allo stesso tempo un pizzico di storia e tradizione dei relativi Paesi d’origine.

Nell’occasione sono state consegnate onorificenze al Cavalier Mario Boselli per il grande impegno nella promozione della moda italiana nel mondo e a Speranza Couture in qualità di migliore designer russa in Italia nel 2017.
E’ stato inoltre consegnato il premio Doge, Stile & Eleganza a Giorgio Pirolo e Paolo Mancini, fondatori del marchio Frangivento, per il design innovativo e il coraggio di fare impresa in Italia.

Stampa