Betania oltre il Giordano è il luogo dove si ritiene sia stato battezzato Gesù Cristo. Questo luogo considerato uno dei siti più mistici ed interessanti da visitare in Giordania si trova nei pressi del Mar Morto.

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

È un sito bellissimo da visitare, immerso nella natura, semplice ed autentico. Il fonte battesimale di Betania è uno dei luoghi in Giordania dove ho sentito che davvero qualcosa doveva essere accaduto perchè l’energia che vi si respirava era di pace, gioia ed armonia.

Il fonte battesimale di Betania, in cui Giovanni Battista predicava e battezzava i fedeli, tra cui lo stesso Gesù Cristo, è stato scoperto nel 1996 dopo lunghi anni di ricerche.
Qui sono state ritrovate le rovine di un monastero bizantino, anticamente meta di pellegrinaggi. La zona di Wadi al Kharrar è riprodotta anche nella «la Mappa di Terra Santa», il celebre mosaico che si trova a Madaba.

Il sito battesimale è una specie di parco archeologico cui si accede attraverso una visita guidata, percorrendo un sentiero a piedi o trasportati da una golf-cart. Questo luogo, aperto ai visitatori da pochi anni, fu nell’antichità costante meta di passaggio per i pellegrini che si recavano dal Monte Nebo a Gerusalemme, sostando sulle rive del Giordano, nei pressi del luogo dei riti battesimali di Giovanni Battista.

Fiume Giordano

Il fiume Giordano, che un tempo scorreva in quel punto, ora si è spostato e si trova poco distante. Nei pressi del fiume si trovano i resti di una basilica bizantina con mosaici, riportata alla luce da Padre Michele Piccirillo durante i lunghi anni di studi e di scavi.
In questo punto il Giordano forma un’ansa, e quella che si pensa fosse la vasca battesimale, prendeva acqua da un ramo laterale del fiume. È stata riportata alla luce, la lunga scala che collegava la basilica con le acque raccolte nella vasca.
Poco lontano, dove il fiume disegna quasi un anello, dalla più recente chiesa ortodossa dedicata al Battista si possono scendere alcuni gradini fino ad immergersi con i piedi nelle acque del Giordano.

La cosa particolare è che dall’altra parte della sponda, quella occidentale, si trova Israele, e pellegrini e fedeli condividono le stesse acque per rinnovare la loro fede con il bagno battesimale.

Nonostante la crisi del turismo in Medio Oriente, soprattutto a causa della Primavera araba, i “viaggiatori per fede” continuano ad essere un buon numero e molti scelgono proprio la riva giordana per recarsi a fare memoria del Battesimo di Gesù.

Betania oltre il Giordano si trova a meno di un’ora di auto dalla capitale Amman, all’inizio del Wadi detto di Tell al Kharrar (wadi in arabo indica il letto disseccato di un fiume), ad un paio di chilometri circa dalla sponda del Giordano.

Stampa