Il viaggio in bici unisce la passione per la vita all’aria aperta a quella di visitare luoghi nuovi. La bicicletta consente di conoscere e scoprire nuove terre esplorandole a pieno, lasciandosi coinvolgere ed emozionare dagli ambienti della vacanza…

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

La bicicletta sta diventando un nuovo modo di viaggiare e scoprire le bellezze della terra e sono sempre più numerosi anche gli italiani che  praticano il cicloturismo: il segreto sta nel fatto che procedendo lentamente ci si appropria dei luoghi, della loro cultura e della loro essenza, in modo profondo.

IL VIETNAM

Il viaggio in bicicletta è un ottimo sistema per scoprire il Vietnam, da Nord a Sud, dall’antica capitale Ha-Noi alla moderna Saigon godendo dei ritmi lenti e dilatati che solo le due ruote consentono, in modo da entrare più a fondo nella vita e nella cultura millenaria vietnamita.

Quello che colpisce di più del Paese è la vitalità dei vari luoghi, Hanoi è un coacervo di motorini sovraccarichi di ogni mercanzia, che, assieme ai suoi sei milioni e mezzo di abitanti, invadono le strade. Al mattino i marciapiedi della città sono interamente occupati da commercianti improvvisati che, piazzati lì sin dall’alba, vendono carne, frutta e verdura, in parte esposte a terra e in parte sistemate sulle selle delle loro moto.

Da Hanoi si passa a Cat Ba, nella Baia di Halong, attraversando risaie dove esili e ricurve figure piantano, all’ombra dei loro grandi e triangolari cappelli di paglia, le piantine di riso: a mano, una per una, nel terreno sommerso d’acqua.

Approdati sull’isola c’è un bel percorso in bicicletta lungo una tranquillissima strada immersa nel verde, con morbidi sali-scendi. Se fortunati si può assistere ad un spettacolare e romantico tramonto su una spiaggia di sabbia bianca che si affaccia Golfo di Tonchino.

PORTOGALLO: LA VIA ALGARVIANA

Da Alcoutim, in prossimità del fiume Guadiana, quasi al confine con la Spagna, fino a Cabo de São Vicente, il percorso si snoda su quasi 300 km suddivisi in 14 tratti, al cui inizio e alla cui fine si trovano strutture ricettive e di ristorazione. La via ha origine da un antico sentiero religioso, seguito dai pellegrini che si recavano al Promontório de Sagres, luogo in cui furono rinvenute le reliquie di S. Vincenzo.
Il cammino, partendo da Alcoutim, attraversa 11 comuni dell’Algarve, rivelando tutta la bellezza dell’entroterra di questa regione, occupata nei secoli remoti dai mori che hanno lasciato importanti testimonianze nei costumi e nell’archittettura.

PASQUA A INNSBRUCK

Se cercate una città che offre infinite possibilità di tour in bicicletta Innsbruck fa sicuramente al caso vostro. Tutti i luoghi di interesse sono facilmente raggiungibili sulle due ruote, ma in più dal centro si dipanano tanti sentieri ciclabili che portano nella Valle dell’Inn per un totale di 350 km. Se cercate l’occasione per farlo è alle porte.

La Capitale delle Alpi, infatti, in occasione della Pasqua si veste a festa. A colorare le piazze e le vie del centro dal 10 al 21 Aprile è il Mercatino di Pasqua. Tante bancarelle colorate popolano la via che porta al Tettuccio d’Oro, edificio emblema della città, fatto costruire dall’imperatore Massimiliano I con 2657 tegole di rame placcate d’oro.

All’Ostermarkt si trovano uova dipinte a mano, dolci pasquali, decorazioni per la casa, ramoscelli d’ulivo, giochi, oggetti d’artigianato, caratteristiche raffigurazioni sacre e specialità tirolesi da gustare. Tutti i negozi, i piccoli locali artigianali e le pasticcerie espongono le famose uova di Pasqua e i tipici dolci come i brezen: conigli, galli, cervi, e agnelli creati con uno speciale pane al latte.

Oltre alle numerose attrazioni che la città di Innsbruck offre tutto l’anno, in questo periodo tante piccole usanze fanno grande questo luogo incantato. Ma le bancarelle non sono tutto: gli ospiti possono partecipare all’avvincente “Lotteria delle uova di Pasqua”, che si svolge in tutto il centro cittadino, ovunque siano esposte le vistose, coloratissime e golose uova di Pasqua giganti. I più piccoli possono invece dedicarsi con passione alla “Caccia ai cestini di uova pasquali” che da sempre coinvolge tutti i bimbi con le sue molte e simpatiche sorprese. Sempre ai bambini è dedicato il laboratorio di bricolage Erni’s Bastelecke, dove anche i più piccoli potranno provare a costruire da soli simpatici personaggi e allegre decorazioni pasquali e primaverili.

 

Per le informazioni complete: www.viagginbici.com

Stampa