Le isole Faroe, tra birdwatching ed escursioni immersi nel paesaggio più incontaminato d’Europa

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Le Faroe, arcipelago danese nell’Atlantico del Nord, sono posizionate a una latitudine di 62° 00′ N, lì dove la corrente del Golfo riesce appena ad arrivare, mitigando un po’ le rigide temperature.
Si trovano tra la Norvegia e l’Islanda e sono costituite da 18 isole abitate da poco più di 50.000 persone.

Dopo un passato incerto e persino una dominazione inglese, le Faroe sono oggi parte della Danimarca e rappresentano probabilmente l’area più incontaminata dell’intera Europa.
L’attività principale è la pesca nonché l’allevamento del salmone ma, specialmente negli ultimi anni, anche il turismo è cresciuto molto, complice la ricerca dei viaggiatori di territori ancora autentici, da esplorare e fotografare.

Cosa fare alle Faroe

Bird Watching: La costa occidentale e soprattutto l’isola di Mykines sono un vero paradiso per gli appassionati di bird watching.
Attraverso le escursioni sulle incredibile scogliere, inoltrandosi nella natura o sostando sulle imbarcazioni, è possibile ammirare da vicino le pulcinelle di mare e molti altri uccelli marini.
In queste zone sono state identificate ben 300 varietà di volatili, di cui un centinaio sono migratori abituali dell’Atlantico del Nord.

Escursioni: Nonostante le piccole dimensioni, queste isole offrono molte opportunità di escursioni, lungo gli antichi sentieri che collegano i piccoli villaggi, fino ai  percorsi di montagna con viste mozzafiato sull’oceano.
In primavera e in estate vengono organizzate gite giornaliere intorno a Tórshavn e Kirkjubø.
Tra le mete più suggestive, le alte scogliere di Djupini, l’area diAkraberg, con il celebre faro sulla punta più a sud, e l’isola di Stóra Dímun, dove abita una sola famiglia.
Da non perdere anche l’escursione al meraviglioso lago di Leitisvatn/Sørvágsvatn e alle cascate di Bøsdalafossur, immerse in un paesaggio incontaminato.

Il clima

Il clima è di tipo marittimo sub-polare e dunque molto variabile.
Le temperature oscillano tra i 3 e gli 11 gradi, in piena estate ma in genere le precipitazioni nevose sono di breve durata.
I mesi migliori per visitare le Faroe sono comunque quelli estivi per godere delle 20 ore di luce, in contrapposizione alle sole 5 ore invernali.

Come raggiungere le Faroe

Sebbene siano abbastanza isolate, raggiungere le Isole Faroe è semplice, grazie alla compagnia Atlantic Airways che decolla con volo diretti da Danimarca, Islanda e Regno Unito.
Il mezzo ideale per visitare le Faroe è l’auto, con la quale muoversi liberamente lungo l’ottimo sistema stradale che include anche diversi ponti e gallerie sotterranea per spostarsi tra le varie isole. Un’altra idea è quella di utilizzare i traghetti.

Stampa