Un viaggio nell’anima dell’Africa, tra i colori, gli odori e gli splendidi paesaggi che il continente nero offre a chi vuole cogliere il suo cuore

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Un viaggio avventuroso in Namibia dove si sfrutta la comodità dell’ospitalità di hotel e lodge di charme. La ricerca dell’anima dell’Africa porta ad ammirare luoghi e situazioni in netto contrasto, sabbia e oasi, il rosso della sabbia e il blu del mare, paesaggi di lava e l’asprezza dei canyon, il soffio del vento e l’odore degli animali. Questo mix di emozioni è il filo conduttore di un viaggio avventura attraverso il cuore dell’Africa sub-sahariana.

1° giorno
Partenza dall’Italia per Johannesburg

2° giorno
Arrivo nella capitale Sudafricana e coincidenza per Windhoek con arrivo primo pomeriggio. Sistemazione in hotel e tempo libero per visita alla capitale della Namibia.

3° giorno
Partenza con direzione nord attraversando le grandi praterie costellate di fattorie, sosta a Okahandja e ripartenza con destinazione il Parco Etosha per entrare nella riserva di Epacha. Primo breve safari con 4X4 nel tardo pomeriggio.

4° giorno
Escursione in 4X4 nella riserva, un panorama originale grazie alla pianura che una volta fu un lago, con vegetazione e fauna molto diversificata con elefanti, giraffe, felini e diversi volatili. Pernottamento in campo tendato fisso.

5° giorno
Visita della terra del popolo Damara (Darmaraland), in una zona montagnosa e arida della Namibia, dai colori rossi intensi per la pietra arenaria, ha una storia geologica interessante ma è la popolazione che ha origine poco nota e per questo affascinante per la loro lingua e la loro conformazione fisica non in linea con le altre tribù. Escursione poi nel museo all’aperto di Twyfelfontein, sito patrimonio UNESCO ove vi sono incisioni rupestri di antica fattura, visita successiva alla Montagna Bruciata (per il suo colore) e alla foresta pietrificata.

6° giorno
Trasferimento sulla costa oceanica sino alla Costa degli Scheletri, un vero deserto sino alla spiaggia, uno dei luoghi più aridi al mondo che ha una fenomenologia anomala di una nebbia che si crea per lo scontro di correnti a temperature in contrasto. Visita a Cape Cross per vedere le otarie giocare e nuotare. Arrivo poi a Swakopmund, una cittadina dall’architettura tedesca neoclassica.

7° giorno
Partenza per Walvis Bay dove il panorama si trasforma in dolci dune sabbiose e al porto ci si imbarca per una crociera nella baia ad ammirare delfini, foche, gabbiani e fenicotteri. Si attraversa la laguna per giungere a Pelican Point dove ancora e foche sostano e da lì si parte per una escursione tra le dune in 4X4 con i ranger sino ad arrivare prossimi a Sandwich Harbour.

8° e 9° giorno
Ci si dirige verso il deserto del Namib, il più antico al mondo dove si avrà modo di compiere diverse escursioni per ammirare la fauna che lo popola, visitare la Valle della Luna, un canyon scavato da un fiume con enormi massi di roccia granitica, la Piana delle Welwitsche, degli alberi che hanno due sole foglie lunghissime per poter sopravvivere sarà poi la visita al Sesriem Canyon e alle dune color albicocca a Sossusvlei, le più alte al mondo.

10° giorno
Ci si dirige dopo colazione all’interno della Namibia, passando le montagne e arrivando al deserto del Kalahari, famoso per la sabbia rossa. Fotosafari in 4X4 per ammirare i paesaggi circostanti con una guida San della popolazione del luogo, i boscimani.

11° giorno
Si rientra a Windhoek via autostrada e trasferimento in aeroporto per rientro in Italia.

12° giorno
Arrivo in aeroporto europeo e coincidenza per l’Italia.

Per informazioni | www.kel12.com – sono disponibili altre date

Stampa