Il capoluogo piemontese, con il suo immenso patrimonio storico e il dinamismo che lo contraddistingue, è davvero una città dai mille volti: arte, cultura, industria, innovazione, cibo, eventi di fama internazionale, Torino merita un intero week end per una gita all’insegna del bello.

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Torino se fosse una persona sarebbe uno di quegli uomini a cui non sai assolutamente dare un’età, consapevole del proprio fascino e forte della sua esperienza, eclettico e dinamico, con una seppur appena accennata patina di nobiltà.

Infondo non ha mai perso quell’antica dignità di Capitale d’Italia che per prima aveva indossato, portandosi dentro i segni che la storia e la cultura le hanno lasciato: adagiata sulle rive del Po, Torino è stata la culla del Risorgimento italiano e ogni via e ogni piazza nascondono segreti di un passato glorioso.

Oggi Torino è la capitale dell’industria, ma anche dell’arte e dell’innovazione: è la Torino degli Agnelli, degli Egizi e del Politecnico, un’intersezione curiosa di valori e talenti che contribuiscono a renderla così particolare.

Il fulcro di tutto il suo tessuto urbano è Piazza Castello, dove convergono le quattro arterie principali della città, Via Roma, Via Pietro Mecca, Via Po e Via Garibaldi, una delle più lunghe d’Europa: incorniciano la piazza alcuni tra i più importanti monumenti di Torino, tra cui l’austero Palazzo Reale, residenza della famiglia Savoia, oggi patrimonio UNESCO.
Palazzo Madama è il cuore di Piazza Castello, a cui ha dato il nome: l’antico castello, eretto sulle rovine di una porta cittadina romana, è oggi sede del Museo Civico di Arte Antica che conserva in quattro piani dieci secoli di tesori dell’arte italiana ed europea, dall’alto Medioevo al Barocco.

Ma è il Museo Egizio la punta di diamante del patrimonio museale di Torino, uno tra i più ricchi e importanti al mondo fuori dall’Egitto, che ad oggi vanta più di 30.000 pezzi e connette in modo speciale e indissolubile il capoluogo piemontese e l’affascinante terra dei faraoni.

L’antica capitale sabauda sorge nel cuore del Piemonte, in un territorio pianeggiante delimitato da 4 fiumi e incorniciato dallo spettacolo delle Alpi: durante le giornate limpide d’inverno il panorama di vette innevate a sfondo della splendida vista di Torino dall’alto del colle Superga è davvero impareggiabile!

La Basilica di Superga, che conserva le spoglie dei reali di Casa Savoia e padroneggia l’omonimo colle ad est del centro storico, come tanti altri palazzi e chiese di Torino si deve al messinese Filippo Juvarra.
Ma è stato Carlo Emmanuele II a regalare alla città quella che è diventata una delle perle della cultura italiana, dichiarata Patrimonio UNESCO: la Reggia di Venaria Reale nasce come residenza ducale di caccia e di piacere, a testimonianza del potere dei Savoia, e si attesta oggi tra i primi cinque siti più visitati del nostro Paese.

Torino è la casa Reale dei Savoia, la prima Capitale del regno d’Italia, la città con la piazza asfaltata e il mercato più grandi d’Europa; è la prima sede della Rai, del cinema e dell’automobile, la città dell’esoterismo e della Sacra Sindone.
Torino è il gianduia, il Bicerin, l’aperitivo, è il giallo delle bici a noleggio in giro per la città, il verde dei Toret, il rosso e l’arancione del Parco del Valentino in autunno.
Ma Torino è inevitabilmente… la Mole Antonelliana!
La Tour Eiffel italiana racchiude in sé tutta la bellezza di questa grande città dai mille volti: fatevi un regalo per il prossimo week end e godetevi il panorama dall’alto del suo ascensore di vetro, dopo esservi fatti un giro al Museo Nazionale del Cinema.

Stampa