Terme Antica Querciolaia, benessere nel cuore della Toscana

Salute e benessere, in uno scenario suggestivo, con l’incanto del territorio senese attorno.

Stampa

Situato nel cuore della Toscana lo stabilimento termale “Antica Querciolaia permette di beneficiare delle qualità curative delle acque termali attraverso numerosi trattamenti sia terapeutici che di benessere.

La sua posizione nelle Creste Senesi, a poca distanza da città d’arte come Siena, Pienza e Montepulciano, lo rende inoltre il luogo ideale per rigenerare le energie e scoprire le bellezze naturali e artistiche della Toscana.

È lo stabilimento adatto per chi vuole godersi e rilassarsi una giornata, nel silenzio e nel piacevole calore delle piscine termali, con specifici percorsi balneoterapici a scopo curativo. Infatti, grazie alla presenza di alghe termali, e minerali quali zolfo, calcio e magnesio, le acque dellAntica Querciolaia sono indicate nel trattamento balneoterapico di patologie a carico del sistema osteo-articolare e della pelle, oltre che per inalazioni in grado di curare patologie respiratorie e otorino-laringoiatriche.

Immergersi nelle nostre piscine termali terapeutiche è il modo migliore per rigenerarsi nell’atmosfera mistica e suggestiva dei vapori termali. Grazie alla possibilità di sfruttamento di sorgenti termali a temperatura differenziata di cui si era perso traccia, le nostre terme hanno a disposizione un sistema di piscine termali terapeutiche coperte e scoperte a temperatura variabile (bagni caldi a 39°-40° C, bagni temperati a 30°-34° C e bagni freddi a 22°-25° C) fruibili a seconda di stagionalità e percorso termale più idoneo.

L’ingresso riparato consente di accedere alla vasca esterna nelle stagioni fredde, rendendo piacevole e suggestivo il bagno nelle piscine termali terapeutiche anche nell’atmosfera notturna del week end.

Storia delle Terme Antica Querciolaia

L’uso delle acque termali di Rapolano è attestato con certezza già dall’epoca romana, grazie al ritrovamento di una vasca rettangolare risalente a tale epoca.

Durante il periodo medioevale, le acque termali di Rapolano sono talmente preziose che il comune di Siena, che dominava il territorio al tempo, emana disposizioni molto severe allo scopo di preservare intatta tale preziosa risorsa idrica.

L’avvenimento che dona maggior lustro alle acque di Rapolano, è la visita curativa da parte di Giuseppe Garibaldi, reduce dalle ferite ricevute in Aspromonte, nell’Agosto del 1867.

Info

Le terme sono aperte tutti i giorni, da Lunedì al Venerdì, con orario continuato, dalle ore 9 alle ore 19 e la Domenica fino alle ore 20. Il Sabato è possibile trascorrere un’intera giornata coccolati dai vapori termali, fino all’una di notte.

Per maggiori informazioni è possibile telefonare al numero 0577 724091, visitare il sito www.termeaq.it

Stampa