BMW K1300S

Stampa

Presentata a Colonia anche la sportourer bavarese che resta fedele alla versione 1200 ma con utili aggiornamenti oltre alla “vitaminizzazione”

BMW K1300S, continua l’evoluzione in casa BMW. Nel 2005 – data di commercializzazione in Italia – la K1200S ha rappresentato una rivoluzione per la Casa dell’Elica. Abbandonato il motore “a sogliola” che in vent’anni di vita ha fatto storia, è nato il “frontemarcia”, un’architettura completamente diversa, molto più prestazionale, sia in termini di potenza massima che coppia. Già dalla scorsa edizione dell’Eicma dove abbiamo visto dei nuovi colori su K1200S e K1200R avevamo intuito che qualcosa di diverso stava per arrivare e, infatti, abbiamo scoperto all’Intermot i nuovi 1300, sia su S, che R e GT. Per il momento resterà invariata l’ultima nata, la K1200R Sport.

Ecco, quindi, la BMW più potente di sempre: 175 cv con 140 Nm di coppia a 8.250 giri/min e un peso a secco contenuto in soli 228 kg a secco. Insomma, l’eccellenza delle sport tourer. Rivisti Duolever e Paralever ed è stato ridotto l’interasse, il tutto in favore di una rinnovata maneggevolezza, pecca della precedente 1200.

Ed ecco le immagini ufficiali della BMW K1300S che non differisce molto dalla 1200, anzi, fra le 3 della famiglia frontemarcia, è quella che resta più vicina alla versione precedente. Come sulle altre due, abbandonati i blocchetti dei comandi tipici BMW con le frecce divise fra destra e sinistra, soluzione adottata da decenni sulle tedesche. Ora, in “japanese style”, si monta un blocchetto sulla parte sinistra del manubrio per comandare entrambe le frecce.

Troppo ansiosi per saper attendere l’Intermot 2008, avevamo chiesto al designer Luca Bar di interpretare queste indicazioni e il risultato ci pare decisamente ragguardevole. Linea molto più leggera specialmente all’anteriore dove si spezza la continuità fra fiancata e cupolino. Modificate le linee del serbatoio, ora più aggressivo, e il fanale posteriore, alleggerito anch’esso. Al terminale di scarico, Luca ha proposto il noto – e a nostro avviso decisamente riuscito – Akrapovich in carbonio che rende molto più snella la fiancata destra. Infine, tamponi paracarena di serie e livrea grigio-giallo fluo, una delle ultime proposte da BMW per la vecchia K1200S.

Stampa