Stampa

Donne forti e sicure della propria identità, Donatella Versace valorizza la femminilità senza dimenticare la dolcezza

La donna è da sempre divisa in due, da un lato la società la vuole a viva voce dolce e sensuale, dall’altro viene ribadita e acclamata la sua forza indiscussa, la collezione Primavera/Estate 2009 di Donatella Versace ribadisce questo concetto.
Femminile ma bisognosa di conferme e di imporsi nel mondo, la donna Versace è grintosa ma anche  romantica, chiede di valorizzare il suo corpo che ama e desidera usare per sedurre.
Abitini con  silhouette a scatola esaltano il punto vita, e di conseguenza le forme della donna, volumi e decori importanti ma mai ostentati completano la forma, mentre tacchi vertiginosi si impossessano della scena.
Ricercati gli effetti luminosi attraverso l’utilizzo di materiali particolari come il pitone ed il cocco silver, il pavé di cristalli Swarovski e ricami di jais color geranio.
Gli abiti da sera, rigorosamente lunghi, abbracciano la vena romantica mostrando la donna raffinata e elegante chorgogliosa della sua tenacia.

Stampa