fbpx

José Ortega. Realismo e identità mediterranea, Chieti

Stampa

Fino al 29 agosto, presso il Museo d’Arte Costantino Barbella di Chieti, si possono ammirare le opere realizzate da José Ortega, artista spagnolo che visse un lungo esilio in Italia

José Ortega. Realismo e identità mediterranea” è la mostra che si può visitare in questi giorni, e fino al prossimo 29 agosto, presso il Museo d’Arte Costantino Barbella di Chieti.
La mostra è la più grande antologica mai realizzata fino ad oggi e dedicata all’illustre artista spagnolo: ben 113 opere provenienti da musei e collezioni private e dieci xilografie del ciclo El Terror realizzate da Ortega negli anni Cinquanta quando egli si trovava a scontare una pena di dieci anni di reclusione per avere militato contro il regime franchista.
Atmosfere mediterranee legate alla storia e alla tradizione spagnola ma che riflettono anche il paesaggio dell’Italia del sud, dove l’artista visse per molti anni in esilio. Il tema del  paesaggio è senza dubbio una costante nel lavoro dell’artista, sia come scenario in cui ambienta i suoi personaggi popolari, sia come fonte di ispirazione nella sua nuda bellezza.

Stampa