Venezia 2009 capitale dell’ arte contemporanea

In occasione della 53 Biennale Arte Venezia diventa protagonista indiscussa dell’arte contemporanea, è infatti giugno il mese delle grandi inaugurazioni che fanno della città una mappa costellata di tesori

Stampa

Venezia capitale dell’arte contemporanea, così i giornali chiamano la laguna per presentare i tanti eventi di giugno, inaugurazioni che affiancano la tanto attesa 53 Biennale Arte e che fanno della città una mappa colma di mete imperdibili e uniche.
L’ evento più atteso è sicuramente l’inaugurazione del nuovo Museo d’arte Contemporanea di Punta della Dogana, restaurato dal giapponese Tadao Ando il Museo apre il 6 giugno offrendo la prima mostra con 250 opere della collezione di François Pinault in contemporanea a Palazzo Grassi.
Ai Magazzini del Sale inaugura lo spazio espositivo dedicato a Emilio Vedova mentre non manca l’esposizione di Peggy Guggenheim, Glutz di Robert Rauschenberg.
A Palazzo Tito della Bevilacqua la Masa è Yoko Ono protagonista con Anton’s Memory, mentre è alta l’attesa per la mostra In – finitum a Palazzo Fortuni.
Non poteva mancare Palazzo Ducale che dal 29 maggio ospita l’omaggio a Riccardo Licata,  alla Fondazione Cini è possibile ammirare Le Nozze di Cana. Una visione di Peter Greenway.
Tanti eventi che fanno di Venezia il palcoscenico imperdibile dell’arte.

Stampa