fbpx

Lepre alla cacciatora

Stampa

Un viaggio attraverso il Trentino, alla scoperta di sapori e gusti forti tipici del luogo

Tra tutte queste bontà possiamo citare solo una ricetta, che forse non sarà la più tipica, ma è certamente tra le più saporite: la “Lepre in umido”.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 lepre,
  • 1 cipolla,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 2 carote,
  • 1 gambo di sedano verde,
  • qualche bacca di ginepro schiacciata,
  • 2 foglie di alloro,
  • 0,5l di vino rosso,
  • 1 cucchiaio di aceto,
  • 3 cucchiai di pane grattugiato,
  • olio d’oliva,
  • sale e pepe.

Preparazione:

La lepre si taglia a pezzi, conservando fegato, cuore e polmoni e il tutto si mette a macerare per 2 giorni nel vino con la cipolla affettata fine, le carote tagliate a cubetti, il sedano tagliato, l’aglio schiacciato, le foglie di alloro e l’aceto. Mescolare di tanto in tanto. In una casseruola soffriggere nell’olio le verdure, una volta levate dalla marinata, aggiungervi i pezzi di lepre fino  a che assumano un colore dorato. Bagnare quindi con  il vino della marinata e cuocere per due ore. Levare la carne, tritare finemente fegato, cuore e polmone, passare al setaccio la marinata con le verdure. Far soffriggere nell’olio il pane grattugiato, aggiungere la marinata passata e far cuocere per circa 15 minuti. Quando la salsa è bella densa, versarla sulla lepre e far sobbollire il tutto su fuoco basso per una decina di minuti. Servire con fette di polenta gialla abbrustolita e accompagnare con un buon vino corposo, per esempio un buon Cabernet.

 

A cura di
Giovanni Fischer
giornalista

Stampa