Gucci collezione uomo Autunno/Inverno 2008-2009

Stampa

L’uomo pensato da Frida Giannini si ispira al gypsy-punk e si veste con accostamenti eccentrici e rock

La nuova collezione Autunno/Inverno 2008-2009 di Gucci dedicata all’uomo è ispirata, come espressamente riferito anche dall’art director della maison Frida Giannini, al gipsy-punk dei Gogol Bordello.
La band ucraina capitanata dall’eccentrico Eugene Hutz mescola note folk, punk, rock, fisarmoniche gypsy e tarantelle in un miscuglio in grado di far ballar il pubblico fino allo sfinimento.
E molto dello stile dei Gogol Bordello è presente nella nuova collezione che Gucci propone per l’inverno: decori e richiami folk si mescolano a borchie satinate, collane, fusciacche e catene.
Il risultano è un uomo fuori dalle righe con un’allure rock e un animo gitano che indossa pellicce di astrakan ed esibisce borse a mano o tracolle oversize.
Ci sono poi le giacche denominate “Dylan” in lana, cashmere, seta portate su pantaloni a vita bassa molto aderenti e anche le camicie rigorosamente “a tunica”.
Il tutto è reso ancor più glamour grazie alla presenza di accessori raffinati come le sciarpine in organza di seta stampata e alle cinture a catena con medaglie tintinnanti.

Stampa