Jules Audemars 30? Anniversario

Stampa

Audemars Piguet lancia un prezioso Calendario perpetuo in edizione limitata

Blu toscano profondo, linee raffinate e un profilo extrapiatto: sono queste le caratteristiche principali dell’elegante Calendario perpetuo Jules Audemars 30° Anniversario.
Le creazioni contemporanee di Le Brassus rendono omaggio al primo modello di calendario perpetuo automatico extrapiatto lanciato nel 1978.
La serie che celebra questo importante anniversario è limitata a soli 90 esemplari caratterizzati da uno spessore di appena 4 mm e da un movimento che è un autentico prodigio di miniaturizzazione.
Questo straordinario segnatempo Audemars Piguet, mediante il solo ingranaggio tra ruote dentate, bascule e cricchetti, è in grado di indicare addirittura il giorno, la data, il mese, le fasi lunari e il ciclo degli anni bisestili.
Insomma si tratta di un dispositivo sofisticato, in grado di riprodurre in modo ammirevole il nostro calendario.
L’irregolarità dei mesi, di 30 o 31 giorni, viene controllata grazie ad una camma – che a sua volta è solidale ad una ruota – sulla quale sono definite le diverse durate mensili. Sullo stesso asse, una seconda ruota, che porta una camma indicante i mesi di febbraio normali e dell’anno bisestile, compie un giro in quattro anni e permette così di tenere conto del ciclo degli anni bisestili. 
Così, il Calendario perpetuo Jules Audemars 30° Anniversario non dovrà subire alcuna correzione prima del 10 marzo 2100. In quella circostanza, basterà azionare i correttori dislocati sul fianco della cassa e il meccanismo sarà nuovamente regolato per un secolo.
La cassa è in platino 950 mentre il quadrante sfoggia un blu toscano con indici applicati in oro bianco.
Il cinturino è realizzato in lussuosa pelle di alligatore a «grandi scaglie quadrate» ed è cucito a mano con fibbia pieghevole AP in platino.

Stampa