L’isola di Madeira è un vero e proprio spettacolo della natura. Meta indicata per chi ama lo sport ma anche per chi ama la buona cucina.

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Conosciuta anche con il nome di “giardino galleggiante” per la sua grande varietà di paesaggi, l’isola di Madeira è un vero spettacolo della natura.
Appartenente all’arcipelago delle Azzorre, è ufficialmente territorio del Portogallo, a circa 90 minuti di volo da Lisbona, tra le acque dell’Oceano Atlantico.

Un selvaggio entroterra di origine vulcanica, coste alte e frastagliate e una meravigliosa vegetazione esotica e lussureggiante: questa è Madeira, dove i 2/3 della superficie sono stati nominati area biologica protetta o parco nazionale.
A rendere il tutto ancor più perfetto è il clima mite durante tutto l’anno, con temperature medie invernali di 19° e una media estiva compresa tra i 24° e i 17°.
Non c’è dubbio dunque sul fascino di quest’isola, dove lasciarsi conquistare da paesaggi incontaminati, incantevoli spiagge, montagne e pittoreschi paesini di pescatori.

Madeira è una destinazione particolarmente adatta a chi ama lo sport: molti sono i percorsi di trekking, ma i migliori si trovano sulle levades, i canali costruiti a partire dal sedicesimo secolo per portare l’acqua dal nord al sud dell’isola, attraversando il terreno basaltico centrale.
Merita inoltre la salita fino al Pico de Ruivo, per una vista spettacolare sulle coste o il trekking delle 25 fonti, attraverso boschi, cascate e natura esplosiva.
Molto praticato è anche il surf, in particolare durante i mesi invernali quando le onde sono alte e imponenti.

L’isola di Madeira è inoltre un paradiso per la gastronomia, specialmente per chi ama il pesce fresco, la frutta e il vino.
Assaggiate le piccole banane tipiche del territorio ma anche le castagne e la cherimoya. Buonissimi  i frutti di mare, il polpo e il pesce coltello, servito in filetti e accompagnato da mais fritto.
Tanti sono i vigneti, nelle zone di Funchal, Ribeira Brava, Porto da Cruz, Estreito Câmara de Lobos e Ribeira Janela, dove è possibile passeggiare fra le vigne prendendo parte a degustazioni e visite.

Durante il viaggio vale la pena fermarsi a Santana, un villaggio che sembra uscito da una fiaba. Qui si trovano casette dai mille colori, con tetti spioventi fatti di paglia e finestrelle arcobaleno: un posto che incanta, stupendo grandi e piccini!

Infine, per chi è in cerca di vita da spiaggia, molto belle sono Prainha e Praia da Lagoa, con la loro sabbia nera di origine vulcanica.
Da non perdere,  le piscine naturali di Porto Moniz dove l’acqua, racchiusa tra le rocce, è decisamente più calda rispetto a quella dell’Oceano.
Interessante anche la possibilità di praticare whale watching, avvistando da vicino meravigliosi esemplari di balena di passaggio.

Stampa