Viaggio nella storia tra i castelli di Parma e Piacenza

Stampa

Sentirsi principi e principesse di tempi passati…con esclusive proposte di soggiorno nelle dimore storiche di quello che fu il Ducato di Parma e Piacenza…

In fortezze inespugnabili con fossati e mura merlate, saloni con arredi lussuosi e luci di candele si può viaggiare nel tempo e non solo con la fantasia. La proposta di un soggiorno particolare e di grande suggestione arriva dall’Associazione Castelli del Ducato di Parma e di Piacenza che permette di alloggiare in antiche dimore ristrutturate e arricchite da tutti i comfort.

 

Il viaggio nel tempo parte da Parma dove sorge la residenza d’epoca Palazzo Dalla Rosa Prati (risalente al 1222).  Dalle raffinate sue suite e dai suoi piccoli appartamenti è possibile ammirare il Duomo, il Battistero e avere una suggestiva panoramica dei principali monumenti della città. Spostandosi nella campagna parmigiana, è quasi d’obbligo dormire e soprattutto cenare alla Locanda del Lupo di Soragna dove le atmosfere sono rimaste immutate dal 1600. Il pellegrinaggio tra le dimore residenziali di nobili e cavalieri di tempi passati prosegue con l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense, che ha ottenuto di recente una stella Michelin e altri prestigiosi riconoscimenti.

 

Passiamo ora dallo charme alla soave grazia di un’abbazia: nel Monastero dei monaci Benedettini sorge il Relais di Fontevivo, le cui stanze sono contraddistinte da una piacevole mescolanza  di storia, religione e tecnologia contemporanea. Nella sala refettorio si trova il ristorante “I 12 monaci” la cui cucina curata e l’ambiente evocativo rendono questo luogo ideale per cene memorabili.
Al Castello di Compiano alimentare i sogni nel contesto di un maniero e di un parco romantici è la realtà, specie se ci si abbandona alle fantasie e alle leggendarie imprese di dame e cavalieri.
Spostiamoci nel piacentino dove incontriamo il Palazzo della Commenda in località Chiaravalle nel comune di Alseno, di fronte all’Abbazia cistercense della Colomba, già dimora padronale quattrocentesca e divenuto oggi un elegante hotel.
Sono molti i castelli da portare ad esempio per il loro perfetto stile abitativo medievale e l’incanto che si respira nelle loro stanze: il Castello di Vigoleno conquista con i suoi saloni impregnati di storia: la sala rossa con preziosi mobili e l’imponente camino, il salotto della Genesi, la sala del biliardo, il teatrino settecentesco, le torri di guardia per romantici pernottamenti e saloni per raffinati banchetti, è il luogo ideale per un soggiorno unico e insolito. La fiaba si materializza alla Residenza Torre di San Martino, nel borgo di Rivalta: è come bussare alle porte del Medioevo, facendosi catturare dall’incanto di una torre in cui riposare adagiati fra le coltri di letti a baldacchino, sulle colline piacentine.

Per maggiori informazioni  www.castellidelducato.it

Stampa