Visitare Porto e il suo centro storico, un gioiello protetto dall’UNESCO

Città del Portogallo dalla lunga storia, fondata dai Romani, il suo caratteristico centro storico ha mantenuto intatte le caratteristiche architettoniche dalla bellezza incomparabile.

Stampa

Senza disquisire troppo sulla scelta di chiamarla Porto (alla portoghese) oppure Oporto (inglese, italiano, spagnolo) che significa “Il Porto”, parliamo di una città del Portogallo molto antica fondata dai Romani e chiamata anche città invincibile perché nel corso dei secoli non è mai stata sconfitta da invasori e neppure da Napoleone.
La sua vitalità e spirito combattivo si riversa anche nell’aspetto di questo insediamento urbano che si sviluppa quasi alla foce del fiume Douro che ha mantenuto tutte le caratteristiche di una città portuale e con la riservatezza e la volontà di conservazione della propria storia e cultura.

Quartiere Ribeira
Questo è il luogo che l’UNESCO ha dichiarato patrimonio dell’umanità. Un quartiere risalente all’epoca romana e medioevale composto da vicoli e vicoletti pavimentati a ciottoli che si arrampicano sulla collina e ridiscendono sulla riva del fiume. Case e casette che protendono verso l’alto colorate di bianco a dai colori pastello. Non vi sono particolari monumenti ma è la conformazione che lo rende unico e particolare.

Monumenti religiosi
Vi sono alcune chiese risalenti al Medioevo come quella di San Francesco e al romanico come la Cattedrale e Terreiro da Sé con rifacimenti gotici, ma rilevanti vi sono anche la Chiesa di Sant’Idefonso e la Chiesa con la Torre dos Clérigos.

Altri monumenti
Dal quartiere Riberia parte una delle opere di Eiffel, il Ponte Don Luigi I, in ferro a due piani che congiunge con l’altra parte della città. Dello stesso periodo la Stazione Centrale Sao Bento, l’Università ed il Palazzo della Borsa.

Cucina
Molti sono i piatti del luogo dal sapore importante come la trippa o la bifana, un panino imbottito con carne di maiale fritta o arrosti ma uno degli esempi tipici è il vino che viene prodotto con viti della zona e conservato in botti particolari.

Stampa