Stampa

Un’elegante collezione di vasi e di flute che giocano con le trasparenze e la rifrazione della luce attraverso silhouette geometriche e mood anni ’20…

La designer Patricia Urquiola realizza per Baccarat una collezione di vasi e cristalli libera interpretazione delle variazione che il cristallo acquista catturando la luce, le trasparenze e reinterpretandole con il fenomeno della rifrazione.
La scelta estetica perseguita dalla creativa si traduce nella collezione Variations 2012, dove ispirandosi alla visione del mondo di suo padre, composizione musicale, i vasi di cristallo Baccarat sono una continua composizione di linee, angoli e colori.

Il cristallo offre, infatti, infinite potenzialità da sfruttare che nella collezione si trasformano in un rituale quotidiano dell’arte: forme molteplici impilabili una sopra l’altra, cristallo trasparente accostato a colori sofisticati come il giallo paglierino, l’oro e il celeste, calici e vasi in una serie di sorprese. Pieghe, angoli vivi o smussati, superfici lisce, diametri diversi, altezza diverse…le differenze tattili e visive dei pezzi della collezione lasciano però presupporre ad una continuità sofisticata degli elementi di arredo disegnati da Patricia Urquiola e ad un mood vagamento retrò della Belle Epoquè.

Caratterizzata dalle tonalità dei colori acidi, la collezione ben si adatta ad un ambiente easy-chic o neo-pop ed irradia un pallido alone morbido, quasi scultoreo Un omaggio a Colorama, la collezione Variations reinventa in questo modo il cristallo, i suoi contrasti e li fonde in un’armonia di contrasti tra solido e leggero, trasparente e colorato, liscio e ruvido in una sinfonia musicale.

Stampa