Stampa

A Milano Moda Uomo la sfilata della nuova collezione Ermenegildo Zegna per la primavera estate 2012

Le novità Ermenegildo Zegna a Milano Moda Uomo

Ermenegildo Zegna sceglie le sfilate di giugno per presentare la nuova collezione primavera estate 2012 di abiti e spezzati maschili, novità dalle linee docili delle giacche ben tagliate come nella tradizione sartoriale del marchio.
Le tonalità della linea estiva presentano l’uomo Zegna come avvolto dal sole chiaro e luminoso dell’alba, con i bianchi gessosi che arrivano fino all’écru, il celeste pallido e pervinca, il malva in tutte le declinazioni fino al violetto, i grigi, il salvia, tutti chiari o scuriti fino a mescolarsi l’uno all’altro.

Una linea di giacche ed abiti che sa d’estate anche nei capi più formali, i cui modelli sembrano comparire nel miraggio dell’orizzonte in una torrida spiaggia assolata. Un effetto sfocato che accentua ancor di più l’andamento mai rigido delle forme, per un’abito che si adatta alla fisionomia della persona e non il contrario.

La sperimentazione nei materiali: i nuovi modelli

Anche il tessuto torna al centro dell’essenza del capo di moda, non solo per il suo effetto visivo ma anche tattile: pura seta, un tessuto classico che le alchimie della ricerca Zegna declinano in finissaggi dalle straordinarie performance. Seta tecnologica Microsilk stropicciata e resinata per completi, trench e sahariane, o mescolata al cotone Silkco, lisciata e cerata in impermeabili e giacche. E ancora, la seta morbida della maglieria e dei jersey, filata con cashmere e lino, con stampe che imitano le scoloriture dei raggi solari. Una collezione duttile e immediatamente indossabile in tutte le sue combinazioni e contrasti che caratterizzano così il look fin dal suo materiale, lucido e opaco, stirato e spiegazzato, organico e supertecnico, formale e casual.

Esempi della filosofia Ermenegildo Zegna presentata al Milano Moda Uomo sono il nuovo ‘jacket-set’, giacca e soprabito dello stesso tessuto, indossato su ‘sharp jogging pants’ stretti alla caviglia in suede stropicciato. Quasi uno spencer dall’eccellente portabilità è il doppiopetto sfoderato dalle proporzioni asciutte. Impermeabili dalle linee nette e squadrate in cotone double spalmato o spolverini che sembrano appena estratti dalla valigia sono i naturali outerwear di un guardaroba facile, maschile e sicuro di sé, che si completa con polo in leggerissima ciniglia, camicie in cotone mano seta a righe e cravatte Duo.

Linea di Accessori

Quasi a compensare la favolosa duttilità degli abiti, gli accessori sono solidi, presenti, a cominciare da sandali e scarpe allacciate bicolori con importante suola di para naturale chiara. Le borse sono rigorose in pelle dal finishing metallizzato, di carattere anche la versione più decostruita in pelle scamosciata con colori a contrasto. Occhiali da sole leggeri e colorati con lente al vivo e sciarpe lievi, in seta jacquard a minuscoli motivi geometrici, sono indispensabili complementi per fuggire con classe nel proprio personale paradiso.

 

Segui tutte le sfilate di Milano Moda Uomo in diretta nello speciale di VeraClasse…

Stampa