Pilates: esercizi per i glutei

Il lato B necessita di esercizi specifici per mantenersi tonico e sodo, vediamo insieme quali tecniche e quali movimenti ci propone la disciplina del Pilates

Stampa

Nella figura femminile, il lato B è certamente una delle zone dall’alto potere seduttivo. Per avere i glutei torniti e sodi, è possibile modellarli con il pilates, lavorando con esercizi che si concentrano su stretching e contrazione. Pochi, semplici ed efficaci da poter eseguire anche a casa propria; serve un tappetino per avere un appoggio morbido e un abbigliamento comodo.

Pilates per i glutei, esercizi a terra/sdraiati
1. Sdraiatevi a terra, pancia in su, piegate le ginocchia avvicinando i piedi ai glutei ma lasciando dello spazio. Ora sollevate il bacino verso l’alto contraendo i glutei e lentamente ritornate alla posizione iniziale. Da ripetere 10 volte, da eseguire per 4 o 5 serie, con una piccola pausa tra l’una e l’altra.

2. Usando la stessa posizione iniziale, sollevate il bacino e contemporaneamente o alternativamente, sollevate il tallone facendo in modo di rimanere con solo le dita dei piedi appoggiate. Fatelo per 5 volte e ritornate seduti. Da ripetere per almeno 4 o 5 serie mantenendo una piccola pausa tra una e l’altra.

Pilates per i glutei, esercizi a terra/non sdraiati
1. Ora mettetevi a quattro zampe, braccia perpendicolari al pavimento, ginocchia a terra. Ora sollevate la gamba e stendetela cercando di averla alla stessa altezza della schiena. Lievemente alzate ed abbassatela con il piede ben teso per una decina di volte. Riportate la gamba nella posizione iniziale e fate l’esercizio con l’altra. Da eseguirne almeno 3 o 4 serie con una piccola pausa tra l’una e l’altra.

2. Sempre nella posizione a quattro zampe, piegando la gamba, portate il ginocchio verso il petto e poi estendetela, riportatela quindi al petto senza appoggiarla, questo per 4 o 5 volte. Ora tornate in posizione e poi ripetete con l’altra gamba. Prendetevi una piccola pausa tra l’una e l’altra.

3. Per ottenere dei risultati concreti, l’allenamento deve essere eseguito almeno 3 volte a settimana, ma già dopo le prime tre o quattro settimane i risultati si vedono.

 

Fonte fotografica | Pinterest

Stampa