10 spiagge da vedere di cui non avete mai sentito parlare

Centro e Sud America sono le destinazioni alla ricerca delle spiagge poco note ma di cui ci si innamora facilmente per la loro naturale bellezza

Stampa

Andiamo alla scoperta delle spiagge sconosciute più belle del mondo, se non vi volete accontentare delle solite spiagge che, seppur belle, ormai conoscete palmo palmo.
Luoghi incantati, dove praticare surf o vedere le tartarughe deporre le uova o le balene o semplicemente ammirare l’orizzonte tra sabbia bianchissima e silenzio.

 

Uvita – Cosa Rica

Uvita è tra le spiagge di Costa Rica meno affollate ma pur rimanendo famosa è molto ben tenuta e tutelata perché inclusa nel Marino Ballena National Park. Piacevole camminarvi con la bassa marea e prendere qualcosa in un grazioso bar dove sentire racconti legati alle balene che nuotano poco distante durante l’inverno mentre da maggio a novembre le tartarughe depongono le uova e le si può vedere in tutta la loro goffaggine.

 

Carate – Costa Rica

Carate è collocata nella penisola di Osa, in una zona molto isolata e circondata dalla foresta vergine, questa è tra le spiagge per gli amanti della natura. Si può nuotare ascoltando i suoni della foresta e nulla più. Un vero ritorno alle origini.

 

Boca del Drago – Panama

Sull’Isola Colòn nell’arcipelago di Bocas del Toro, è tra le zone più selvagge di Panama ma è estremamente ricca di biodiversità. Possibilità di fare surf nel rispetto della natura e anche snorkeling per ammirare tutta la varietà di pesci diversi all’interno della barriera corallina.

 

Coiba National Park – Panama

In un’acqua cristallina attorno ad un gruppo di piccole isole è possibile nuotare in un’area con oltre 700 specie di pesci, anche squali, balene e delfini. Vi potete poi riposare su una delle piccole spiaggette di queste terre un po’ selvagge.

 

Monterrico – Guatemala

In questa zona protetta, dove da Luglio a Dicembre le tartarughe marine depositano le uova, è possibile ammirare il mare e l’orizzonte su questa splendida spiaggia che durante la settimana è praticamente deserta, più sovraffollata nei fine settimana.

 

Huanchaco – Perù

Huanchaco è una spiaggia da dove partono le piccole barche di pescatori della zona, potreste anche decidere di fare un’uscita con uno di loro ed ammirare il lavoro ancora molto tradizionale. Oppure potete semplicemente ammirare il mare tranquillo e placido prima di fare il bagno.

 

Playa Roja – Perù

Playa Roja non è una spiaggia dalle acque calde ma un luogo dove andare all’avventura e ammirare la natura come i leoni marini e i cormorani. Se siete fortunati potreste anche vedere qualche pinguino e solo per loro vale la pena fare questo viaggio.

 

Puerto Lopez – Ecuador

Puerto Lopez è tra le spiagge il luogo ideale per ammirare le balene che da Luglio ad Ottobre portano i nuovi nati in queste acque tranquille. Vi sono gite organizzate appositamente per vederli giocare e riconoscerli dai loro inconfondibili spruzzi e poter passare piacevolmente il tempo.

 

Bay of Pigs – Cuba

Bay of Pigs è divenuta famosa per un tentativo di invasione a Cuba da parte della CIA è però una spiaggia che rimane al confine del Zapata National Park. Un’acqua trasparente perfetta per il diving e lo snorkeling: barracuda, murene e lionfish oppure semplicemente nuotare in questo mare meraviglioso.

 

Playa Ancòn – Cuba

Playa Ancòn è una delle spiagge che toglie il fiato. Acqua turchese e spiaggia bianchissima come non avete mai visto in tutti i Caraibi. Pur essendo poco distante da Trinidad è un luogo veramente speciale, evitate soltanto di andarci la mattina presto per le numerose zanzare presenti.

Stampa