Dai monti dell’Atlante in Marocco, alla costa dei pescatori di Zanzibar: il trekking è un’occasione per assaporare nuovi paesaggi passo passo

Stampa

Il trekking è uno splendido modo per viaggiare e per scoprire luoghi, scenari, panorami e piccoli tesori che spostandosi o muovendosi con altri mezzi difficilmente si potrebbero vedere. La possibilità di fermarsi a guardare, ad osservare cosa c’è attorno a noi che permette un viaggio a piedi è unica. Molti sono i percorsi da poter effettuare in località che spaziano dalla montagna, al mare, al profondo Nord o nella terra dei Gaeli. Ecco ben cinque proposte tra cui scegliere per una vacanza speciale.

Marocco, sul monte Atlante e Toubkal
Esiste anche un Marocco che non è solo sabbia e deserto, grazie a questo percorso di trekking si può scoprire la montagna e molti piccoli villaggi dove in parte il tempo si è fermato. Si attraversano territori dove le coltivazioni sono a terrazza per la pendenza del terreno, dove cascate e ruscelli in cui bagnarsi sono facili da trovare sino ad entrare nelle foreste di ginepri. Le altre scoperte sono i piccoli villaggi con costumi e tradizioni ancora ben radicati che hanno ancora un gran rispetto per gli ospiti.
Percorso per camminatori allenati. Bagaglio trasportato dai muli.

Tricorno sloveno. Il regno dello stambecco dalle corna d’oro
Nelle Alpi Giulie orientali vi è questo territorio e soprattutto una montagna dove ognuno, secondo la tradizione slovena, deve salire almeno una volta nella vita. Il percorso è in uno dei parchi nazionali più estesi d’Europa. Si sale sino al monte Triglav, sino a oltre 2800m di quota, si riscende ammirando la Slap Savica, una doppia cascata, si arriva sino a Tarvisio. Non è finita, dopo una breve sosta si prosegue per Kranjska Gora e poi per Lepena e la meta finale è il Lago diBohinj.
Percorso per camminatori allenati.

Highlands in Scozia, la terra dei Gaeli
Luoghi di grande ispirazione le Highlands, queste montagne sconfinate, quasi simbolo di libertà dagli invasori. Si parte da Glasgow e si arriva sino al paese di Fort William seguendo questo itinerario attraverso la storia di poeti, marinai ed eroi locali. E’ la terra dei gaeli, delle antiche popolazioni che ancora oggi mantengono molte tradizioni, sopratutto la produzione del whiskey.
Percorso per camminatori allenati.

Zanzibar, tra i pescatori. Karibu Jua, viva il sole
Ci sono alcune zone di Zanzibar poco turistiche e batture come quella della parte ovest, perfetta per una escursione di trekking abbandonando villaggi e “giro aperitivo” ma scoperndo i villaggi dei pescatori dove si raccolgono le alghe. Persone molto ospitali in abitazioni spartane. Un itinerario attraverso le mangrovie e delle spiagge completamente deserte dove è ancora tutelata la biodiversità.
Percorso per tutti.

Lapponia, il Sentiero del Re. Attraverso delle terre incontaminate
A pieni nel profondo Nord, all’estremità della Svezia, superato il Circolo Polare Artico, in quel luogo chiamato Kungsleden ovvero il Sentiero del re. Tra la tundra e le renne, vicino alla città di Babbo Natale, si percorrono sentieri tra dislivello addolciti dai ghiacciai all’ombra della montagna più alta della Svezia. Un ambiente magico, dai suoni e dalle luci uniche e irripetibili.
Per camminatori in forma.

Per ulteriori informazioni www.viadeicanti.it

Stampa