Alla ricerca dell’Aurora Boreale, il viaggio in Groenlandia

Stampa

Esperienza unica ed indimenticabile, un incredibile tour nell’incontaminata Groenlandia per ammirare lo spettacolo della natura chiamato ‘Arsarnnerit’ o Aurora Boreale.

Uno dei fenomeni naturali più affascinanti per l’uomo sono le Aurore Boreali, ecco perchè un viaggio in Groenlandia rappresenta un’occasione imperdibile per ammirare questo spettacolo. In groenlandese il fenomeno si chiama Arsarnerit e viene paragonato ad una vera e propria danza degli dei. Grazie all’intensa attività solare, l’anno 2014 è il prediletto per osservarle. L’itinerario che andiamo a descrivere si sviluppa in una delle zone migliori per ammirare le Aurore boreali del mondo intero, specialmente nel periodo che va da metà agosto ad ottobre.

L’esperienza unica nel suo genere si sviluppa attraverso un tour per un piccolo gruppo di persone (massimo 12), scortate da una guida parlante italiano. Le giornate, durante il viaggio in Groenlandia, vengono scandite da tappe interessanti, che permettono di arricchirsi profondamente, grazie ai meravigliosi scenari che questa terra offre.

Giorno dopo giorno la visita in Groenlandia diventa più spettacolare: scoprite qui le tappe di questo incredibile tour!

1° giorno: Volo per Copenaghen o Reykjavik Keflavik. Pernottamento a Copenaghen o Reykjavik (opzionale).

2° giorno: Da Copenaghen o Reykjiavik volo per Narsarsuaq. Qui si incontra la guida e si parte con un’imbarcazione semirigida lungo il fiordo Tunulliarfik, circondati da iceberg, arrivando a Qassiarsuk. Visita guidata della cittadina, rinomata per essere l’antica capitale della Groenlandia vichinga.

3° giorno: Trasferimento in imbarcazione semirigida attraverso il fiordo di Tunulliarfik in direzione dell’Inlandis (la Calotta Polare). Sosta nella città di Narsaq. Poi si prosegue con la navigazione attraverso uno spettacolare fiordo circondati da enormi iceberg fino all’accogliente e caratteristico accampamento di Qaleraliq.

4° giorno: In mattinata partenza in imbarcazione semirigida e avvicinamento ai fronti glaciali che vengono percorsi per più di 10 km, in modo da poter ammirare le suggestiver pareti verticali che si tuffano sul mare. La giornata è resa ancora più speciale da un’incredibile esperienza di camminata sui ramponi su una delle superfici ghiacciate più antiche del pianeta, un momento unico ed indimenticabile.

5° giorno: Trekking fino al gran lago Tasersuatsiaq, uno dei più grandi del sud della Groenlandia. Durante la giornata Possibilità di avvistare i caribù, presenti in gran numero in tutta questa zona dove vivono allo stato brado, e di raccogliere bacche o funghi.

6° giorno: Navigazione in imbarcazione semirigida fino a Itilleq. Trekking lungo Kongevejen, il “sentiero dei re”, per raggiungere il villaggio di Igaliku. Nel pomeriggio ritorno a Itilleq e navigazione fino al fiordo del Qoorooq, dove si ammira il fronte glaciale più spettacolare di tutta la regione.

7° giorno: Si inizia la giornata attraversando il fiordo in imbarcazione semirigida diretti a Narsarsuaq, dove si effettua il trekking della “Valle dei mille fiori”, una delle escursioni più famose di tutta la regione.

8° giorno: Si inizia con un trekking leggero fino alla fattoria di Tasiusaq, dove abitano 7 persone in totale. Si continua il trekking fino a raggiungere la fattoria di Nunataaq, dove si resta ammaliati dalle antiche rovine, testimonianza dei vichinghi. Possibilità di passeggiare nella zona per godere delle impressionanti viste sulla Baia di Tasiusaq e sui numerosi iceberg che la ricoprono. Ammireremo anche il paesaggio dei laghi nascosti nella tundra.

9° giorno: Trasferimento in imbarcazione semirigida da Qassiarsuk a Narsarsuaq; una volta arrivati tempo a disposizione per un ultimo giro di shopping. Volo per Copenaghen o Reykjavik con pernottamento nelle città (opzionale).

10° giorno: Volo di ritorno da Copenaghen o Reykjavík Keflavik (opzionale).

www.terrepolari.it

Per informazioni ed  iscrizioni contattare viaggi@veraclasse.it

Stampa