fbpx
Stampa

Itinerario nella zona del monte Kailash nel Tibet, una vacanza fatta di escursioni e conoscenza di luoghi magici ed incantevoli

Un itinerario fatto di escursioni e spiritualità: il monte Kailash, centro dell’universo per i Buddhisti, trono di Shiva per gli Hindu, è il fulcro dell’Himalaya, uno dei luoghi più energetici e spirituali del pianeta. Il programma include un tour nei villaggi tibetani fino alla roccaforte Tibetana del Kailash. Un viaggio alla scoperta di noi stessi, attraverso i meravigliosi scenari del Tibet, tra trekking e immersione in un panorama unico nel suo genere.

Giorno dopo giorno ecco il programma del viaggio:

1° giorno: Arrivare a Kathmandu è un’esperienza eccitante e memorabile, la vista panoramica delle cime innevate della catena Himalayana si presenterà alla vostra vista. La capitale nepalese è situata in un’ampia vallata a 1340 mt di quota. Incontro informativo ed effettueremo successivamente le procedure finali di pagamento. Tempo libero per passeggiare a Thamel, quartiere turistico e alpinistico di Kathmandu.

2° giorno: Giornata dedicata alla visita della Kathmandu storica e culturale. Visita al monastero Buddhista di Boudhnath, lo stupa più grande del Nepal e al tempio Hindu di Pashupatinat, luogo di cerimonia Hindu, per poimconcludere con la visita al Monkey Temple, un mix di Hinduismo e Buddhismo, da dove si gode una vista bellissima su Kathmandu. Visita alla città di Patan, situata a pochi chilometri dalla capitale.

3° giorno: Visita dell’antica città di Bakhtapur, la terza città reale dopo Kathmandu e Patan e forse la più bella. Nel primo pomeriggio proseguimento per Last Resort, eco-lodge immerso nel verde vicino al confine Tibetano.

4° giorno: Dopo colazione, proseguimento per Nyalam (3650 m. – 4 ore di viaggio) e lungo il percorso, sosta al villaggio di Pengyeling (3930 m.), dove la vista sulla catena himalayana è veramente stupenda. Qui visiteremo il monastero costruito attorno alla grotta dove il poeta e mistico Milarepa trascorse molto tempo a meditare.

5° giorno: Giornata dedicata all’acclimatamento fisico.

6° giorno: Dopo colazione, si prosegue la Strada dell’Amicizia oltrepassando lo spettacolare passo di Lalung La (5120 m.), da dove si apre l’incredibile panorama sulla Shisha Pangma (8013 m.) e sul Cho Oyu (8201 m.). Da qui entreremo in una bellissima zona con panorami su laghi e vallate dipinte. Nel pomeriggio raggiungiamo Saga, situata a circa 4580 mt di altitudine.

7° giorno: Accompagnati dagli indimenticabili panorami della catena himalayana, si prosegue per Paryang e, superato il passo Maylum La (5280 m.), ci si presenta davanti agli occhi lo spettacolare scenario della piana di Barkha con gli stupendi laghi sacri Manosarovar e Rakas Tal. Da qui, ancora 1 ora di viaggio per Chiu Gompa (4720 mt), sulle rive del lago.

8º giorno: Giornata a disposizione per l’acclimatamento fisico.

9º giorno: Trasferimento di circa 40 minuti per Darchen (4780 mt), l’ultimo villaggio prima del trekking. Da qui nel pomeriggio escursione ai monasteri situati nella parte sud del Kailash (5050 mt) per acclimatare il fisico prima del trekking.

10º giorno: Salita graduale lungo il fiume Lha Chu, si giunge al cospetto della spettacolare parete nord del Kailash, dove si trova il piccolo monastero di Dira Puk Gompa (5050 m.) Lungo il cammino incontreremo decine di pellegrini che si prostrano nei pressi dei luoghi consacrati e l’emozione di vivere questa grande esperienza riempirà i nostri cuori.

11º giorno: Oggi affrontiamo il tratto più impegnativo del nostro trekking con la salita verso il passo di Dolma La (5660 m.), transitando da alcuni deliziosi laghetti e da un luogo, appena prima del valico, dove i pellegrini usano lasciare qualcosa di personale: un capo di vestiario, una ciocca di capelli, un dente, come simbolo della propria morte e della rinascita ad una nuova vita più spirituale. Raggiunto il passo, dove un’infinità di bandiere di preghiera si agitano nel vento e da dove non si vede più la vetta del Kailash, iniziamo la discesa sull’altro versante fino alle dolci pianure della valle sottostante dove ritroviamo mandrie di yak al pascolo. Ancora uno sforzo ed eccoci al monastero di Zutulpuk Gompa (4835 m.), costruito nel luogo dove venne a meditare Milarepa.

12º giorno: Oggi terminiamo il nostro “kora” intorno al Kailash.Rientro a Darchen.

13° giorno: Partenza in mattinata per Saga. Pernottamento in guest house semplice.

14º giorno: Giornata di trasferimento verso Nyalam.

15º giorno: Partenza all’alba per arrivare al confine verso le ore 9.Pratiche doganali e circa 2-3 ore con Van privato a bakthapur, la città medioevale meglio conservata del Nepal, nonché la vecchia capitale, patrimonio dell’Umanità.

16° giorno: Dopo la colazione giornata a disposizione per ulteriore visita di Bakthapur fino all’orario previsto per il trasferimento in aeroporto. Volo internazionale per Milano/Roma.

Cari amici questa è un’esperienza unica a cui terremo tanto poteste partecipare.

Per i nostri lettori verrà riservata una riduzione speciale del 5% sull’importo finale del viaggio. Ricordatevi però di citare il codice INFOMOTORI14 al momento dell’iscrizione. Per informazioni sul viaggio ed iscrizioni: www.viaggiaconcarlo.com oppure scrivi a viaggi@veraclasse.it

E non dimenticatevi di raccontarci come è andata ed inviarci le foto … Buon Viaggio!

Stampa