Alla scoperta del Paese più suggestivo dell’Africa, celebre per i safari e per le tribù autoctone.

Stampa

Il Kenya rappresenta a pieno lo spirito dell’Africa, grazie alla numerosa fauna e alle popolazioni che vivono di tradizioni primordiali. Proprio in questa terra nascono i safari, termine che nella lingua swaili significa semplicemente viaggio: all’inizio del secolo scorso questo tipo di soggiorno era praticato da nobili, ricchi e avventurieri che, armati di fucile, si addentravano verso la savana; oggi è una tipologia di vacanza più fotografica, che prevede la contemplazione in silenzio della fauna del continente nero.

In Kenya troviamo le aree protette più belle dell’Africa, inoltre è considerato il luogo ideale per osservare leoni, bufali, elefanti, leopardi e rinoceronti. Sono trenta i parchi nazionali, tra i quali si ricordano i più celebri: Tsavo, Amboseli, Masai Mara, Aberdare, Marsabit e Malindi, oltre a parecchie riserve naturali minori. Tutte queste zone sono contraddistinte da un’enorme varietà di flora e fauna.Tuttavia la stragrande maggioranza del patrimonio naturalistico kenyota si trova fuori dai parchi e per questo motivo stanno sorgendo parecchie riserve private, dotate spesso di ecolodge di grande comfort, dove rivivere l’atmosfera dell’old Africa dei safari e dei cacciatori alla Hemingway.

Solo il 3% delle foreste originarie sopravvive oggi in Kenya, Paese che vanta, tuttavia, una vegetazione molto diversificata per la grande varietà ambientale, fatta di acacie ad ombrello, baobab e arbusti spinosi. Ai piedi delle montagne restano le fitte foreste di sempreverdi, con specie pregiate come mogano ed ebano. La grande varietà ambientale favorisce anche una notevole ricchezza di volatili: struzzi, avvoltoi, marabù, fenicotteri, pellicani, gnu, cicogne, buceri e uccelli tessitori. Ma il più affascinante spettacolo è costituito dalla migrazione stagionale di gnu, zebre, antilopi, gazzelle e bufali, seguiti dai predatori carnivori, dal parco di Masai Mara a del Serengeti in Tanzania.

Per quanto riguarda la regione settentrionale del Kenya, invece, il paesaggio muta profondamente e si caratterizza per le savane con acacie, deserti, distese di nere rocce laviche, vulcani spenti ricoperti da foreste, canyon, laghi e oasi lussureggianti. La principale attrazione della zona è data dal Lago Turkana, che copre una superficie di 6.405 kmq e si spinge a nord in Etiopia a ricevere il fiume Omo, suo unico emissario. Questo bacino vanta alcuni primati: il lago maggiore del Kenya, il lago desertico permanente e quello alcalino più grande del mondo e il 4° salato.

Cari lettori quella che vi proponiamo è un’esperienza unica, un viaggio che vi resterà impresso per tutta la vita e di cui conserverete bellissimi ricordi e sensazioni, che valgono molto di più delle meravigliose foto che potrete scattare. A voi lettori che prenoterete attraverso il sito viaggilevi.com verrà riservato UNO SCONTO DEL 4% sulla quota base (esclusi gli accessori). Ricordatevi però, al momento dell’iscrizione, di citare il codice VERACLASSE14 per ottenere il vostro sconto!
Per informazioni sul viaggio ed iscrizioni: www.viaggilevi.com oppure scrivi a viaggi@veraclasse.it

Stampa