fbpx

Viaggio a Bali, emozioni infinite e relax

Stampa

Un itinerario alla scoperta dei panorami, della natura e della spiritualità di questa magica isola dell’Indonesia ed anche del suo mare

Bali è la meta più nota e frequentata dell’Indonesia. E’ una delle isole della Sonda ed è prossima all’Isola di Giava, è un luogo particolarmente rinomato oltre che per la bellezza naturale della costa e dell’interno, con anche un vulcano attivo, è anche nota per la sua grande tradizione artistica: pittura, scultura ed intaglio nel legno, ma anche musica e danza. Quest’ultima molto sinuosa e particolare. Ma rinomata è anche la cura e la cultura del benessere del corpo.

1° giorno
Arrivo dall’Italia all’aeroporto di Denpasar e arrivo a Seminyak.

2° giorno
Giornata libera per attività personali.

3° giorno
Si inizia il vero tour nel cuore di Bali. Si inizia con la visita del tempio Tanah Lot Temple, arroccato su di una roccia vista mare, si prosegue poi con il santuario Pura Tanah Lot, usato per cerimonie e grandi pellegrinaggi. La direzione continua poi verso il villaggio di Mengwi e del tempio di  Taman Ayun. Si riparte per le montagne e raggiungere Bedugul, una delle caratteristiche più importanti di quest’area e’ il Lago Beratan, il secondo lago più grande di Bali, vi è anche il tempio di Pura Ulun Danu da cui si gode uno splendido panorama della foresta circostante. Non è finito qui, ci si dirige al tempio di Luhur Watukar o Pura Batukaru, il Catur Tempio Lokapala ed il tempio di Padmabhuwana che si trovano sull’altopiano del Monte Batukaru circondati dalla lussureggiante foresta pluviale tropicale.
Ma ecco uno dei posti più suggestivi, la visita di Jatiluwih, una tra le più spettacolari e bellissime terrazze di riso situate ai piedi della Montagna. Jati e Luwih. La visita giornaliera termina con le spettacolari cascate di Git Git.

4° giorno
Anche questa giornata all’insegna delle visite itineranti partendo da  Kintamani da cui si può ammirare il vulcano del Monte Batur e il suo vicino lago. Si prosegue per  Besakih alla base del Monte Agung. Si continua verso l’enorme tempio di Pura Besakih, il più grande di Bali ed anche il più venerato e considerato dove si può respirare la spiritualità che contraddistingue la religiosità dei balinesi. Sosta al tempio di Pura Tirta Empul costruito attorno alla fonte sacra di Tampak Siring, arrivo a Ubud.

5° giorno
Si inizia con una visita al tipico villaggio di  Penglipuran, ancora estremamente rurale e semplice, mantenendosi intatto e poco influenzato dalla civiltà.  Visita del tempio Kehen che custodisce tre antichi manoscritti incisi sul bronzo. Si prosegue poi con la visita del palazzo di Tirta Gangga rinomato per la presenza di acqua con laghetti e piccole pozze costruito dall’ultimo Raja. Si prosegue per il parco acquatico di Taman Ujung Sukasada utilizzato dal re del Karangasem per rilassarsi e riposarsi. Rientro a Ubud.

6° giorno
Visita al mercato locale per acquistare tutti gli ingredienti necessari per la nostra lezione di cucina Balinese. Dopo aver cucinato si gusteranno le preparazioni tutti insieme. Resto della giornata libera.

7° giorno
Partenza per l’isola di Trawangan, accomodamento e giornata libera.

8°, 9° 10° e 11° giorno
Relax e tempo a disposizione per attività personali nell’isola.

12° giorno
Rientro a Bali con visita del villaggio di Tenganan, tipico del luogo dove viene tessuta la famosa stoffa coloratissima Gerinsing Kamben. Si prosegue con la visita della caverna-tempio di Goa. Si prosegue poi per l’aeroporto di Dempasar per il rientro in Italia.

Fonte: www.horizonviaggi.it

Stampa