Safari in Sudafrica per le famiglie con bambini

Un viaggio safari in parchi liberi dalla malaria: vacanza in Sudafrica per visitare Johannesburg, il Parco del Pilanesberg, il Parco Marakele, la Riserva Madikwe e Pretoria.

Stampa

Il viaggio safari è un sogno per gli appassionati di natura, che desiderano ammirare gli animali mentre corrono liberi nel loro habitat. Nell’immaginario collettivo, viaggi di questo tipo sono sempre ambientati in Africa, regalando una perfetta occasione per osservare gazzelle, leoni, giraffe, gnu e molte altre specie ancora. Tra i rischi più grandi che ci si ritrova ad affrontare c’è quello della malaria, ecco perché si è sembrato doveroso sottolineare che è possibile partire per un viaggio in Sudafrica con safari, visitando parchi resi liberi dalla malaria. 

La proposta che riportiamo contempla un tour di otto giorni, un viaggio strutturato a tappe e adatto a tutti, specialmente alle famiglie che vogliono conciliare salute e sicurezza con il fascino mistico dell’avventura in un ambiente incontaminato. Questa vacanza in Sudafrica parte dal cratere di un vulcano estinto: proprio da qui si sviluppa il Parco nazionale del Pilanesberg, un affascinante complesso alcalino prodotto dalle eruzioni vulcaniche avvenute più di mille milioni di anni fa. Pilanesberg è, infatti, uno dei più grandi complessi vulcanici del genere: la tipologia e la struttura rara hanno caratteristiche geologiche uniche. Altra tappa è costituita dal Parco Nazionale Marakele, nel cuore dei Monti Waterberg, una riserva che vanta una stragrande varietà di fauna selvatica. Si passa infine per la riserva Madikwe, che ci regala una stragrande varietà di fauna, per un safari organizzato in modo ineccepibile. Tappa finale d’obbligo è quella a Pretoria, la capitale amministrativa del Sudafrica che affascina con le esplosioni floreali degli alberi di jacaranda, che sbocciano tra agosto e ottobre. 

Fonte | www.clupviaggi.it 

Stampa