Siena, la città del palio e custode di un grandissimo patrimonio storico

Siena è una città di antiche tradizioni: dalla banca più antica al mondo, a luogo del palio più famoso e a fulcro religioso nel corso dei secoli, un piccolo gioiello da ammirare assolutamente

Stampa

Siena è una delle città toscane più note al mondo grazie ad una delle sue più antiche tradizioni, il palio, ma anche per essere un museo a cielo aperto, oggi sotto tutela dell’UNESCO e ricchissima di un patrimonio storico e culturale che per concentrazione, poche altre città hanno.
Collocata tra le dolci colline dell’entroterra di Toscana, ne beneficia anche per la cultura gastronomica e vinicola della zona.
Vi illustriamo un piccolo itinerario di luoghi da vedere assolutamente in questa città.

Piazza del campo

E’ la piazza del palio, con una conformazione di “catino” rovesciato o tecnicamente emiciclica, paragonabile ad una conchiglia, ed è unica al mondo: è un posto dove si concentrano altri capolavori architettonici come il Palazzo Comunale e la torre del mangia, la Cappella e la Fontana di Gaia.

Tutti questi edifici sono tra i simboli della città, il più antico dei primi del 300 è il Palazzo comunale, tra i primi a essere costruito in mattoni, di una trentina di anni dopo è la torre, era la torre campanaria, oggi solo con un orologio, ed è la più alta in Italia con quella di Cremona. Di pochissimi anni dopo è la Cappella, eretta per ringraziare la Vergine dello scampato pericolo della peste; ultima, di pochi anni dopo, la prima fonte pubblica denominata Gaia.
Anche tutti gli altri palazzi sono comunque di pregio, sedi e residenze delle antiche famiglie nobili, vale la pena ammirarli.

Duomo di Siena

Il Duomo o la Cattedrale di Santa Maria Assunta è un altro dei simboli della città. Costruita in stile romano-gotico italiano, in marmo bianco e verde a fasce, è uno dei più bei esempi anche per il suo perfetto stato di conservazione.

Al suo interno è possibile compiere un vero percorso museale attraverso le varie strutture architettoniche come la cupola, il pulpito, l’abside, la cripta, il battistero e ammirare anche moltissimi capolavori alle pareti e molti dettagli e oggetti distribuiti in tutti gli angoli della chiesa.

Le porte e le mura

Nota come antico Comune, Siena ha ancora le tracce delle antiche mura fortificate e molte delle diverse porte di accesso alla città: la Tufi, la Camollia, la San Marco, la Porta Romana e quella d’Ovile sono le principali e tutte molto ben conservate.
Questa passeggiata vi farà anche ammirare i vicoli e vicoletti di questa piccola bomboniera di città che sembra quasi irreale tanto è graziosa.

Stampa