Viaggio in Groenlandia per un Safari di balene nella baia di Disko

Viaggio esplorazione in Groenlandia a bordo del veliero Rembrandt van Rijn, per partecipare all’incredibile esperienza di un safari di balene, osservando i cetacei mentre raggiungono lo stretto di Davis.

Stampa

Imperdibile esperienza di viaggio in Groenlandia, per un’esplorazione a bordo di un veliero che ci conduce verso l’inconsueta ed emozionante avventura di un safari di balene. Una crociera da spedizione che dura 8 giorni lungo le coste dell’isola, in cerca dei maestosi cetacei. Unitevi a noi in una crociera da spedizione per 8 giorni di incredibile navigazione. Percorreremo la costa di questa isola in cerca delle balene groenlandesi.

In otto giorni è possibile percorrere, a bordo di uno splendido veliero, i differenti punti di interesse della magnifica Baia di Disko. Con un po‘ di fortuna potremo ammirare la fauna della Groenlandia, tra cui si distinguono le balene groenlandesi e migliaia di uccelli marini. Visiteremo interessanti insediamenti della cultura Thule, che visse sull'isola per oltre 1000 anni e rappresenta l'ultima ondata di immigrazione venuta dall'Artico canadese alla Groenlandia. I groenlandesi di oggi sono discendenti di questa cultura. Conoscendo alcune delle città e degli insediamenti della Groenlandia sarà più facile capire come questa popolazione è sopravvissuta per centinaia di anni in queste condizioni di freddo estremo.

Un’esperienza affascinate ed adrenalinica che, giorno dopo giorno, ci fa provare emozioni nuove e forti. Scoprite, qui di seguito, l’interessante programma di viaggio del safari di balene in Groenlandia.
1° giorno: Arrivo ad Aasiaat da Kangerlussuak con un volo charter. Il porto di Aasiat, libero dal ghiaccio dalla tarda primavera a inizio inverno, diventa la base per la prima notte. 
2° giorno: La giornata inizia con l’ingresso nella Baia di Disko, circondati dalle ricche acque popolate da uccelli marini e balene. Qui si attende, speranzosi, di poter avvistare la prima balena groenlandese. Si passa la notte nella Baia della Fortuna o in Engelsmandens Haven, dove si trovano le acque termali.
3° giorno: Giornata ricca di opportunità per osservare le balene groenlandesi mentre si naviga verso il sud di Godhavn. Nel pomeriggio si prende come direzione la foce del fiordo Jakobshavn, con i suoi maestosi iceberg.
4° giorno: In mattinata si arriva a Flakkerhuk, sul lato est dell‘isola di Disko, percorrendo acque invase da enormi iceberg. Durante questa giornata vengono realizzati numerosi sbarchi lungo la costa, come a Narujuk e Modderbugt, per poter osservare l‘avifauna tipica dell‘Alto Artico. Via quindi al birdwatching: si avvistano specie di codalunga, dei voltapietre e dei falaropi beccolargo. In seguito, possibilità di realizzare una visita opzionale a Saqqaq, celebre per ospitare alcune testimonianze dell’antica cultura risalenti a circa 4000 anni fa.
5° giorno: Durante la mattinata nello stretto di Davis è possibile avvistare la riva coperta di ghiaccio di mare della baia di Baffin. Si tenta di fare qualche sbarco a Nordfjord e a Qasigissat, immersi in un paesaggio di tundra, ricco di laghi, vallate e scogliere di basalto. 
6° giorno: A Diskofjord si naviga all’interno del fiordo di Kuanerssuit fino a raggiungere una sorgente di acque termali. Nel pomeriggio navigazione lungo l’isola di Queqertaq (a 1.000 m. di altezza) con la colonia di Fulmari Artici più grande della Groenlandia.
7° giorno: Ultima giornata ricca di opportunità per l’avvistamento delle balene, durante la navigazione a sud di Godhavn fino a Hunde Ejlands, dove si trovano degli antichi resti della cultura Thule.
8° giorno: Arrivo ad Aasiaat. In mattinata transfer da Aasiaat a Kangerdlussuak su un volo charter, e da lì volo di linea per Copenaghen.

http://www.terrepolari.com/
Per informazioni ed iscrizioni contattare viaggi@veraclasse.it

Fonte fotografica | Pinterest

Stampa