Un weekend in un hotel unico al mondo

La classifica degli hotel dei record, dove sognare di dormire in luoghi unici.

Stampa

Lo stesso hotel da generazioni, il più antico

In Giappone, vicino al monte Fuji si trova El Nishiyama Onsen Keiunkan, dal 705 a.C. e le generazioni della stessa famiglia che gestisce questo hotel sono 52.
Le 37 camere sono in stile giapponese mantengono la tradizione anche dopo il rinnovo del 1997.
Questa struttura è famosa da altrettanti anni per i benefici delle acque termali, per curare le ferite e le malattie, fin dai tempi dei samurai.

L’apnea dei record, con la piscina più grande

E’ in Italia la piscina entrata nel Guinnes dei primati, profonda come un edificio di 14 piani, cioè 42 metri. L’hotel Millepini Terme a Montegrotto, in provincia di Padova, è punto di ritrovo per gli appassionati di apnea di tutto il mondo ma anche per gli ospiti curiosi che possono ammirare i sub grazie ad un corridoio che permette loro di fare da spettatori. La Y-40 è teatro di sport ma anche short film e scuola di sub, è possibile organizzare una lezione per chi vuole provare l’esperienza subacquea in una piscina da primati.

Sotto il livello del mare, il più profondo

Sarà una notte magica quella trascorsa nella suite del Conrad Maldives Rangali Island Hotel. Infatti gli ospiti potranno dormire letteralmente circondati dalle acque oceaniche delle Maldive, grazie alla struttura sviluppata in due piani: quello superiore galleggia sull’acqua, e quello inferiore è 5 metri sotto la superficie del mare, per poter addormentarsi e svegliarsi in mezzo al blu.

Come una città, il più grande

Attualmente questo record è del MGM Grand di Las Vegas con le sue 6.198 camere.
Sono situate in “punti” differenti dalle tre torri The Signature, allo Skyloft fino a The Mansion, e vi si trovano suite, loft e ville.
Oltre alle locations che soddisfano tutti i gusti, anche il palato non sarà insoddisfatto. Infatti vi sono 16 ristoranti tra i quali pluristellati, scegliendo la cucina francese oppure la giapponese per esempio. Per non rinunciare a nulla c’è anche un grande padiglione sportivo e il Gran Garden Arena per i concerti, ed il Cirque du Soleil che intrattiene gli ospiti.

Poco spazio ma con tutto il necessario, il più piccolo

Il Central Hotel & Cafè a Copenhagen ha una sola camera di 12 metri quadrati con tutti i comfort, tra i quali la colazione inclusa direttamente in camera dalla sottostante caffetteria Granola Cafè. Proprio per questo locale, considerato parte dell’hotel?.

Il vero primato da Guinnes è aggiudicato però all’hotel En’haeusl. Questo piccolo hotel si trova ad Ambreng nella Baviera, ed è super lusso. In 56 metri quadrati ed una stanza singola offre tutti i servizi desiderabili oltre ad un letto: divano, tv, musica e vasca idromassaggio.

Per hotelscan.com il più piccolo in assoluto però è il maggiolone bianco della Volkswagen in Giordania, adattato per due persone, ed il prezzo comprese la colazione ed i piatti tipici tradizionali che si possono gustare nella vicina grotta ad uso reception.

Il lusso estremo, il più costoso

La Suite Imperiale del President Wilson Hotel di Ginevra in Svizzera è la camera più costosa, composta a sua volta di 12 camere. Non possono certamente mancare la sala da pranzo per 26 persone, il soggiorno di 230 metri quadrati con il tavolo da biliardo firmato Brunswick del 1930 e un pianoforte a cosa Steinway. I 12 bagni in marmo con i prodotti Hermès, la terrazza con vista lago Lemano e Monte Bianco, ascensore privato, collezione di libri antichi fanno da cornice alle finestre antiproiettile. Non mancano infine lo chef, autista, assistente e maggiordomo personale.

Vista mozzafiato, il più alto

L’hotel con 75 piani e 365 metri di altezza è il Gevora Hotel a Dubai.
Il super lusso si può notare già dalla hall, entrando in questo edificio attraverso le porte girevoli in oro massiccio.
In soli 38 secondi uno degli 8 ascensori vi porterà fino all’ultimo piano, e per ogni piano è presente un maggiordomo a disposizione per ogni necessità o richiesta.
Le camere sono 528 e si può scegliere dalla più piccola di “soli” 46 metri quadrati ad oltre 85 per la più ampia.
Oltre ai servizi base dell’hotel in questo edificio sono presenti anche cinque ristoranti con diversi tipi di cucine, due palestre rispettivamente per uomini e donne, una spa e due piscine, una coperta ed una sul tetto con vista mozzafiato, luogo ideale per ammirare il panorama sorseggiando un cocktail.

Nella roccia, il più sottoterra

Non solamente un hotel, ma l’intera città Coober Pedy, in Australia, è sottoterra. Il Desert Cave Hotel e le sue 19 camere con alti soffitti e spaziose, sono nel bel mezzo del deserto australiano, scavate nella roccia. Sono presenti anche una caffetteria ed un bar, la sala giochi con biliardo, negozi ed un centro in cui studiano i minerali e le pietre.

Che pende che  pende… il più inclinato

Non solamente un hotel, ma l’intera città Coober Pedy, in Australia, è sottoterra. Il Desert Cave Hotel e le sue 19 camere con alti soffitti e spaziose, sono nel bel mezzo del deserto australiano, scavate nella roccia. Sono presenti anche una caffetteria ed un bar, la sala giochi con biliardo, negozi ed un centro in cui studiano i minerali e le pietre.

Sotto 0 gradi, il più freddo

Blocchi di ghiaccio che ogni primavera di sciolgono ed ogni inverno vengono ricostruiti, ecco come è costruito lo storico Ice Hotel in Svezia a Jukkasjarvi. Alcune camere in realtà sono riscaldate, ma la temperatura altrimenti è tra i -5 e -8 gradi, e sono tutte con un tema ed i mobili scolpiti a mano da artisti internazionali nel ghiaccio. Compresi nel servizio sono i sacco a pelo termici e le coperte di pelle di tenne sui morbidi letti Carpe Diem.

 

Alberghi da primato selezionati da Hotelscan.com

Stampa