fbpx

Un profumo creato su misura, la nuova frontiera del lusso

Stampa

La scelta del profumo con cui trascorrere il proprio tempo con se stessi o con gli altri, è più importante di quanto si pensi. E poco contano le mode, il profumo ha un rapporto alchemico con la pelle di chi lo indossa di cui non tutti hanno la chiara percezione. Una fragrance designer è in grado di vestire addosso ad una persona il profumo che più le si addice e meglio ne interpreta i gusti e valorizza la personalità.

Il profumo che indossiamo parla di noi, racconta la nostra storia, i nostri gusti, i nostri sogni ed aspirazioni. E ad una persona attenta ed esperta, rivela gli aspetti più reconditi della nostra personalità. Il profumo risveglia i ricordi, è il veicolo verso una dimensione senza tempo capace di suscitare eternamente le stesse emozioni. Il profumo è un viaggio sensoriale che ci trasporta nella dimensione alchemica delle essenze, inducendo sensazioni di trasporto, leggerezza e benessere, ma anche di energia, sensualità e vitalità.
Un altro aspetto importante da considerare è che lo stesso profumo reagisce diversamente sulla pelle delle persone e crea emozioni differenti.

La fragrance designer

Claudia Scattolini, è una fragrance designer  – vive e lavora a Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza – e crea profumi di nicchia, ma realizza anche fragranze su misura. Le fragranze di Claudia Scattolini, nascono dalla ricerca e dallo studio accurato delle materie prime. Dalla convinzione che creare un profumo per chi lo indosserà sulla sua propria pelle è una ricerca profonda ed interiore. Perché la scia che lascerà racconterà un pò di sé agli altri. Comunicherà un frammento di ciò che siamo.

I profumi di nicchia

Indossare una eau de parfum di Claudia Scattolini è una scelta che valorizza la propria persona. In molti sensi a cominciare dal più coinvolto, l’olfatto. Le fragranze vengono create come un tempo, quando le botteghe dalla lunga tradizione creavano I profumi per le corti dei duchi e dei principi. Scegliendo le essenze migliori, unendole goccia a goccia, pazientemente, fino a ottenere l’accordo che esprimeva al meglio un’emozione, uno stile, un’atmosfera. Le eau de parfum di Claudia Scattolini sono uniche ed originali, perchè ricercate come i dettagli che distinguono le persone particolari.

Due chiacchiere con Claudia Scattolini

I : Quanto impiega normalmente per creare una nuova fragranza?
C : Creare una nuova fragranza è un cammino che richiede tempo, ma soprattutto ispirazione: l’ispirazione può venire dal cliente che lo ha commissionato oppure dal cuore del profumiere. Io mi ispiro soprattutto alle sensazioni che voglio che susciti il profumo. Ho bisogno di vivere un momento, pensare al profumo, immaginarlo prima nella mia mente, a come sarà, quali sfaccettature voglio che regali al mondo. Una volta che l’ immagine del profumo è passata dal mio cuore alla mia mente, devo creare la formula, stare attenta che rientri nei limiti che ci impone la legge per quanto riguarda gli allergeni, che sia armoniosa. Per fare ciò creo vari campioni, test, demo, li sento e risento, rimetto in alcool per vedere che effetto hanno, li faccio sentire a chi ho incontro o a persone di cui mi fido. È un cammino che può essere lungo o corto a seconda dei casi.

I:  Quanto incide la sua esperienza personale, i ricordi, nella creazione di un profumo?

C: Tantissimo: ogni profumo richiama un’emozione, un momento vissuto, ricorda un attimo di vito, un sentimento. Ricordo profondamente il profumo della pelle di chi ho amato, il profumo dei luoghi del mondo che ho visitato, la casa che si riempiva delle note familiari di caffè al mattino quando ero piccola… alcuni odori – odori alla francese, buoni o cattivi – mi commuovono quando li sento, smuovono le corde del mio cuore ancora prima che io capisca perché. Tutte le esperienze olfattive vengono raccolte quando si crea.

I: Qual è il profumo preferito, tra quelli che ha creato?

C: Amo moltissimo la rosa e ho appena composto un nuovo profumo abbinando meravigliose note fiorite di rosa di Damasco a quelle sensuali calde e raffinate dell’oud. La Rosa mi apre il cuore e mi fa tuffare in un mondo di ricordi. Uscirà presto. Un’altra fragranza a cui sono davvero molto affezionata è Vanilla Extrait de parfum: una coccola sensuale che mi fa sempre stare bene, regala comfort.

I:  E quale invece è il profumo preferito che la ispira maggiormente?

C: Il profumo di un attimo che ho vissuto: sogno, ricordo, ritorno in luogo, abbraccio persone e sento il loro profumo che mi racconta storie, mi ispira sensazioni che poi si traducono in una formula, come se registrassi le sensazioni e le imbottigliassi.

I: Solitamente usa un solo profumo e sempre quello oppure ama scegliere il profumo del giorno/mood?

C: Sempre diverso! Ogni giorno, ogni momento, ho bisogno di un profumo diverso: il giorno non è come la notte, oggi non faccio ciò che farò domani, andare ad una cena non è come andare a ballare, l’estate non è come l’inverno. Come potrei indossare lo stesso profumo?
Devo però svelare un segreto: qualche volta preferisco non indossarlo perché amo anche il profumo della mia pelle così come è.

I: Perchè le è piaciuto intraprendere questa esperienza imprenditoriale?

C: Un giorno mi sono chiesta cosa avrei potuto dare al mondo, quale fosse l’esigenza che non era ancora stata colmata in questo epoca in cui tutto sembra esistere già. Volevo dare la possibilità, a chi ne è sensibile, di poter chiudere gli occhi e sentire la fragranza di cui ha bisogno in quel momento: rilassante, sensuale, effervescente… dare modo alle persone di poter arredare i propri spazi o semplicemente l’aria intorno a sè con un profumo personale da abbracciare per tutto il giorno indossandolo o con un profumo per ambienti: stimolante per lo spazio lavoro, rilassante per la zona relax, passionale per i momenti intimi, fanciullesco per un momento di tenerezza…Ho fatto nascere così la figura del Fragrance Designer, il disegnatore/ideatore di fragranze, colui che trasforma l’esigenza di suscitare quella emozione e la trasforma in un profumo; così ogni persona, mood, ambiente, brand, momento, storia.. può essere trasformato in un profumo o avere la sua fragranza che lo rappresenta. Sono fierissima di aver inventato una nuova professione, di cui ho registrato anche il nome infatti. Il grande designer Giugiaro mi ha addirittura dedicato nel 2010 una pagina del suo annual come nuova figura importante per l’architettura.

I: Cosa pensa di una persona che non indossa alcun profumo?

C: Come ho detto prima, amo il profumo della pelle delle persone, è già un profumo. A volte mi accordo se che mi sta davanti si arrabbia o se ha paura perché cambia odore di pelle. In fondo siamo animali anche noi.

Uno speciale  profumo alla vaniglia …

L’Extrait de Parfum WOOD&SKIN per esempio è pura esplosione di energia e vitalità e di intensa volitività. Ci sprona ad agire e a non farci fermare da niente e da nessuno. Ci dice che la nostra forza è la volontà di continuare il cammino. Con resilienza e garbo.


Un trionfo speziato di pepe rosa e coriandolo che gioca con le fresche note del bergamotto di Calabria. Passionale di gelsomino Indiano e accenni di cannella, quasi mistica nelle sue note raffinate di cuoio e legni preziosi, con il dolce tocco cipriato del benzoino.
Prezzo al pubblico € 85.

Per ulteriori  informazioni visitare il sito  www.claudiascattolini.it

 

Stampa