Stampa

Per il 2011 Devon&Devon si lascia sedurre dallo stile haute couture anni ’40 reinterpretando e proponendo una collezione fatta di forme sensuali, di linee glamour e ricercate

Devon&Devon per il 2011 si ispira alla moda femminile e sensuale degli anni ’40 e firma una nuova collezione che si presenta sempre più varia ed eterogenea arricchendo trasversalmente molti segmenti del catalogo: lampade in cristallo, vasche dalle superfici vellutate, mobili dalle linee rigorose, specchi geometrici e diamantati, accessori ricercati nei dettagli, consolle formose e vanitose come quelle delle dive nella Hollywood d’altri tempi.
Accostamenti di materiali diversi, finiture pregiate, disegni insoliti e molteplici ispirazioni estetiche rendono questa collezione preziosa e decorativa, pur privilegiando sobrietà ed eleganza.

La vasca Diva, ad esempio, è realizzata in monoblocco da una miscela di quarzo e resina e rappresenta il perfetto connubio tra design classico ed estetica contemporanea.
La vasca, freestanding e a doppio tondo, si caratterizza per l’estrema durezza del materiale e l’ottima resistenza ad urti e segni; la colonna di scarico è funzionalmente collocata all’interno del corpo, particolare che ne accresce l’effetto plastico, senza interruzione, di assoluto pregio estetico.
L’elegante solidità della vasca, data da un’armoniosa proporzione e simmetria delle forme, è ingentilita da una modanatura nella parte centrale che suggerisce un velato movimento.
La superficie off white e vellutata le conferisce un suggestivo fascino scultoreo.

Il mobile Domino strizza poi l’occhio con ironia al fascino vintage dei piccoli mobili porta liquori degli anni Quaranta.
Dotato di un ampio cassetto portaoggetti, il mobile Domino può essere abbinato al lavabo Westminster in porcellana bianca o presentarsi con pregiato top e alzata in marmo nero Marquinha con vaschetta in ceramica nera.
Le gambe a tronco piramidale accentuano e caratterizzano il disegno lineare, rigoroso e mascolino di questo “pezzo” dall’appeal tutto americano.
Il mobile disponibile è nei colori: deep black, warm grey, pure white, cream, blue violet e red.
Elegante lo specchio Bizet in legno laccato di forma rettangolare: si caratterizza per la particolare lavorazione della cornice con scanalature geometriche ad effetto-rilievo ed angoli diamantati.
Design essenziale e geometrico, ispirazione Decò.

E, infine, non mancano le consolle: Serenade è il risultato di un sapiente accostamento di materiali eterogenei e di una contaminazione di ispirazioni stilistiche.
L’ampio piano, in ceramica fire-clay nera dalle linee classiche e sinuose, poggia su due “formosissime” gambe: realizzate in fusione di alluminio, portano i segni della lavorazione artigianale presentando una scanalatura verticale dalla finitura discretamente “imperfetta”.
Rose è invece realizzata in fusione di alluminio con elementi in ottone tornito ed è abbinata all’omonimo lavabo in porcellana che, grazie all’ampia superficie del piano d’appoggio, associa alla funzionalità di una consolle in marmo la praticità d’uso della porcellana. Tre comode aste portasciugamano su ogni lato arricchiscono e completano la struttura.
Motivo ispiratore di questa consolle eclettica e versatile è l’unione armonica di forme “bon ton” anni Cinquanta con linee squisitamente classiche.

Stampa