Stampa

Teorizzata venti anni fa è ora stata ripresa e perfezionata dal Dott.Mozzi. Si scelgono gli alimenti in base al gruppo ematico, ottenendo così una dieta alimentare adeguata alle esigenze di ciascuno.

La dieta del Dott. Piero Mozzi, chiamata anche dieta del gruppo sanguigno è una ripresa ed un perfezionamento delle teorie di un naturopata italo americano Peter D'Adamo. Lui per primo, ha impostato un regime alimentare che ha come obiettivo il perdere peso, in base al gruppo sanguigno della persona. E' quindi una emodieta seguendo l'idea che il sangue ba ad influire ovviamente in tutto il nostro corpo e anche quindi nel controllo del peso, il gruppo sanguigno, ha quindi una influenza su quali alimenti sono per noi 'ingrassanti' e quali no. Il Dott. Mozzi ha aggiornato le tabelle e le combinazioni degli alimenti in base all'appartenenza al gruppo sanguigno 0, A, B e AB. Per macro gruppi ecco i consigli alimentari.

Dieta per il Gruppo 0
Capostipite di tutti i gruppi e definito quello 'universale', per i soggetti con lo '0' meglio una dieta ricca di proteine, anche animali, ma niente carne di maiale, concesse tutte le altre e da preferire quella rossa. Se si deve scegliere tra i carboidrati, meglio il pane che la pasta ed il riso. Mangiare pesce, ma preferibilmente quello azzurro ed evitare calamari, polipo e frutti di mare. Niente latte bovino, ma meglio quello di capra oppure anche quello di soia e quest'ultima è perfetta anche da assumere sottoforma di altri alimenti. La verdura e frutta, largo a cavolfiori, cavoli, porri e patate e ad arance kiwi, melone e cocco.

Dieta per il Gruppo A
Per questo gruppo sanguigno la carne è dannosa, concesso solo il pollo e il tacchino. Per il pesce, quelli concessi sono il merluzzo, il salmone, lo sgombro e la sardina, gli altri sono sconsigliati. Per i cereali non ci sono particolari limitazioni. I latticini solo yogurt di latte bovino, il resto preferire prodotti di capra e di pecora. Per la verdura e la frutta, largo a melanzane, peperoni, pomodori e patate e poi meloni, papaya, banane e mandarini.

Dieta per il Gruppo B
Se sei del gruppo B meglio evitare pollo, anatra, cavallo e maiale, preferite tutte le altre e anche la selvaggina. Yogurt e latte di mucca vanno bene, i formaggi tutti, anche capra e pecora ma niente formaggi con le muffe (gorgonzola). Se per gli altri gruppi non vi sono particolari indicazioni, per il 'B', meglio solo uova di gallina. I cereali sono da evitare il mais, il grano integrale e la crusca, gli altri senza problemi. Per le verdure, da preferire i carciofi, la zucca e i pomodori e per la frutta l'avocado, i cachi, e il fico d'india.

Dieta per il Gruppo AB
Se vi aspettate tutto concesso, sbagliate. Per la carne solo tacchino, agnello, coniglio e fagiano, evitare le altre. Per il pesce meglio il merluzzo, il salmone, il tonno e la sardina. Per i latticini, niente parmigiano, formaggi con muffe e stagionati ma preferire prodotti freschi come la feta e da evitare il latte bovino. Fate largo uso di soia e di orzo, miglio, riso e avena. Verdura e frutta si divide da la frutta consigliata per il gruppo 'A' e la verdura per il gruppo 'B'.

Per ulteriori informazioni: www.dottormozzi.it

Stampa