Berenice, per vivere il Mar Rosso incontaminato e solitario

Una vacanza in Egitto all’insegna della ricerca della natura, della tranquillità e dello sport in luoghi un po’ selvaggi e solitari

Stampa

Senza andare ai Caraibi, ma amate il mare cristallino il primo suggerimento è il Mar Rosso. Però è spesso sovraffollato, da turismo di massa perdendo in parte il fascino di una vacanza all’insegna del relax e della tranquillità. Ma non esiste solo Sharm El Sheik, la nuova località dove poter trascorrere un soggiorno piacevole ha un nome femminile, Berenice, anch’essa affacciata sul Mar Rosso ma a sud, a meno di 100 chilometri dal confine con il Sudan.

Località dove non esistono grandi insediamenti, ancora un territorio molto selvaggio è possibile ritrovare il gusto di una vacanza all’inno della tranquillità, della spiaggia deserta, dello sport e del contatto con la natura. Niente casinò, discoteche, mercatini, locali sempre aperti e pieni di vita.

La riserva naturale di Wadi Gimal è una concentrazione di rocce dai mille colori e diversi canyon dove vivono gazzelle e dromedari allo stato selvaggio. Il deserto del Gebel Elma poco distante delimita questo territorio che viene poi chiuso dalla barriera corallina che delimita un mare turchese e trasparente con ancora una fauna vergine, coralli multicolori e poi tartarughe, delfini, pesci coloratissimi.

Si può praticare snorkeling, ma anche diving, surf ed il nuovo kitesurf, le spiagge migliori sono Mangroovy Beach per queste ultime attività, mentre per la contemplazione della natura, la spiaggia bianchissima di Zeytuna è l’ideale.

Ovviamente vi sono alcune strutture di accoglienza di medio ed alto livello che consentono un soggiorno all’insegna della comodità ma con strutture semplici e lineari, oppure anche hotel con all’interno strutture termali che offrono trattamenti benessere come la talassoterapia.

Stampa