fbpx

Brasile naturalistico: dalla Valle della Luna alla Chapada Diamantina, tutti i parchi più belli

Stampa

Viaggio inusuale in Brasile, un tour naturalistico che ci porta a conoscere i parchi nazionali più spettacolari di questo meraviglioso Paese.

Quando si pensa al Brasile la mente vola subito al Carnevale o alle lunghe spiagge dorate ma un altro aspetto del Paese da non perdere sono gli splendidi parchi nazionali, che rivelano il fascino naturalistico di questa terra. Oltre il 15% del Brasile è, infatti, sotto protezione ambientale. Con le foresta pluviali atlantica e tropicale, le zone umide e quelle anfibie, con uccelli, mammiferi, rettili e piante vascolari di ogni specie, il Brasile è il paese con la più alta concentrazione di biodiversità del mondo.

Ecco i 5 migliori parchi nazionali del Brasile, per una meravigliosa vacanza naturalistica:

1. Parco Nazionale della Chapada Diamantina – Bahia. La Chapada Diamantina si trova vicino alla città bahiana di Lençóis, Stato di Bahia. Il suo nome è dovuto al fatto che in quest’area, nella metà del XIX secolo, è stato trovato un gran numero di diamanti. Questo parco affascina gli amanti della natura, con la sua rete di cascate sopra le montagne del Sincorá Range, formate da ripide scogliere e altipiani scenografici, che si tuffano in fiumi e torrenti e si fanno strada attraverso valli e piscine naturali incontaminate. Nella Chapada Diamantina si trova la cascata più alta del Brasile, la Cachoeira da Fumaça, e la Valle do Patí, con la sua eccezionale vista sulla pianura e l’altopiano della Chapada Diamantina.

2. Parco Naionale Marino di Fernando de Noronha – Pernambuco. L’arcipelago di Fernando de Noronha, formato da 21 isole, si trova nell’Oceano Atlantico, 525 km al largo della costa di Recife, Stato di Pernambuco. Tra le spiagge Paria do Sancho è probabilmente la più bella del Brasile. Isolata e delimitata da una ripida scogliera di origine vulcanica, è un belvedere naturale che può essere raggiunto attraverso tre percorsi: con le barche via mare, attraverso delle scale ricavate nella roccia o scalando le rocce dalla vicina Spiaggia di Porcos. Nel parco c’è anche la più alta concentrazione al mondo di delfini, albatros e tartarughe marine. Dato che il numero dei turisti è limitato su base giornaliera, non è difficile trovare degli angoli deserti. È raggiungibile in aereo o in barca da Recife.

3. Parco Nazionale di Lençóis Maranhenses – Maranhão. Il parco nazionale Lencois Maranheses offre alcuni dei paesaggi più suggestivi di tutto il Brasile. Le dune di sabbia basse e piatte, occasionalmente, vengono allagate dal fiume, formando delle lagune di acqua dolce cristallina. Sviluppato su oltre 1.000 chilometri quadrati questo parco nazionale è un’aerea quasi priva di vegetazione. Il tour standard di un giorno è una facile passeggiata nella sabbia: camminando lungo la strada ci si immerge in alcune lagune ma è anche possibile trascorrere la notte in idilliaci villaggi costruiti sulle dune di sabbia come Atins e Caburé.

4. Parco Nazionale Chapada dos Guimarães – Mato Grosso. Situato nel centro del Brasile, nel Mato Grosso, Chapada dos Guimaraes è un parco nazionale montano. L’immagine caratteristica di questa zona è il Véu de Noiva (Velo da Sposa), una cascata di 86m che garantisce una scenografia spettacolare, seconda solo a Cidade de Pedra (Città di Pietra). Qui le formazioni rocciose di arenaria sporgono verso il cielo dalle cime delle enormi scogliere che danno il loro meglio al tramonto, quando il tutto diventa una monumentale esibizione di luci e colori.

5. Parque Nacional Chapada das Veadeiros – Goiás. Nella regione centro-occidentale del Brasile, nello Stato di Goias, a nord di Brasilia, i turisti possono visitare  il maestoso parco nazionale di Chapada dos Veadeiros un parco ricco di paesaggi splendidi, tra cui montagne, cascate e fiumi. Nominato Patrimonio Naturale Mondiale, questo parco è l’ideale per il bird watching, il trekking e il campeggio. La magnifica Vale da Lua, un paesaggio lunare dalle formazioni rocciose particolari, è il risultato dell’azione millenaria di corsi d’acqua carichi di quarzo, sabbia e argilla.

Stampa