Giappone, viaggio alla scoperta delle due anime di una terra lontana

Un viaggio tra la modernità e lo zen, tra Tokyo, metropoli ultramoderna, e i luoghi del buddismo e della meditazione

Stampa

Una vera esplorazione delle due anime di un paese, il Giappone, molto lontano dalla cultura europea. La moderna Tokyo, ove anche qui regnano molti contrasti come grattacieli e palazzi dallo skyline futuristico al palazzo dell’imperatore, dalla vita mondana legata al fashion e al business, ai giardini curati e luoghi di pace. Ci si trasferisce poi nelle città più spirituali legate al buddismo, immerse nella natura dove tuttora si seguono antichi riti e la filosofia zen. Un itinerario che lascerà ricordi indelebili.

1° e 2° giorno
Partenza dall’Italia (Milano Malpensa) con scalo ad Hong Kong per arrivare nel pomeriggio a Tokyo. Trasferimento dall’aeroporto in albergo e sistemazione.

3° giorno
Visita alle zone principali della città, andando a scoprirne i diversi volti. La zona centrale di Shibuya e il viale della moda Omotesando, il quartiere di Harajuku dove i giovani si abbigliano in modo creativo dando spunto a stilisti e designer, il santuario imperiale di Meiji e i suoi giardini. Visita al Parco Ueno con i suoi musei e i ciliegi in fiore. Poi Asakusa quertiere antico di Tokyo con i suoi templi.

4° giorno
Partenza per il quartiere dello shopping, Ginza, si prosegue per la “città del futuro” Odaiba, edificata su un isola collegata alla città dal Rainbow Bridge sperimentando il treno monorotaia e poi a piedi.

5° giorno
Meta di oggi è Kamakura, città buddista con moltissimi templi e giardini, si visita l’Hase Kannon posto su una collina vista mare per poi vedere la statua del Buddha Amida, uno dei capolavori della scultura del Giappone.

6° giorno
Viaggio con il treno veloce Shinkasen per Kanazawa, città storica e culla di alcune attività artigianali di pregio come la tintura della seta e la laccatura. Visita di uno dei giardini più rinomati del Giappone, il Kenroku-en e della casa Nomura per capire la figura del samurai. Destinazione finale Kagaonsen con l’esperienza della ryokan, la tradizionale locanda giapponese.

7° giorno
La giornata è riservata alla visita del tempio zen Eihei-ji, il principale del Giappone e della filosofia zen, poco fuori Fukui e gita sino alla costa sul Mar del Giappone e alla scogliera di Tojin-bo. Esperienza di meditazione in una delle case annesse al tempio.

8° giorno
Esperienza di meditazione all’alba come i monaci, colazione vegetariana e piccoli lavori quotidiani. Rientro a Fukui per proseguire verso Osaka, città rinomata per la cucina. Visita all’antico castello e all’Umeda Sky Building con vista sulla città e sul suo porto.

9° giorno
Direzione Kyoto con visita alla città tra i templi di Sanjusangen-do , Tofuku-ji e passeggiata nel quartiere Gion.

10° giorno
Prosegue la visita a Kyoto con il castello Nijo-jo, residenza dello shogun, tra le pochissime fortificazioni del Giappone, visita al tempio Ryoan-ji e al suo meraviglioso giardino, patrimonio UNESCO. Si prosegue con la visita di altri giardini zen e del Padiglione D’Oro, Kinkaku-ji.

11°giorno
Visita a Nara, la città delle gazzelle, con molti templi buddisti tra cui il Todai-ji completamente in legno e patrimonio UNESCO e il Santuario Kasuga e molti parchi dove questi animali girano liberi.

12° giorno
Ancora una escursione a Kyoto con visita al santuario Fushimi Inari Shirine e al tempio Tenryu-ji. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto con destinazione Hong Kong.

13° giorno
Da Hong Kong partenza per l’Italia e arrivo a Milano Malpensa.

Per informazioni | www.kel12.com

Stampa