Edimburgo, visitare la città e scoprirne le bellezze e le principali attrazioni

La cittadina scozzese è tra le più visitate della Gran Bretagna e il suo centro storico è annoverato da anni nel patrimonio UNESCO

Stampa

Edimburgo è la città europea che più di tutte ha mantenuto integro il suo centro storico di origini medioevali. Dopo Londra è tra le mete preferite dei turisti e la sua connotazione di essere costruita su sette colli (Arthur’s Seat, Castle Rock, Calton Hill, Corstorphine Hill, Braid Hills, Blackford Hill e Craiglockhard Hill) l’ha caratterizzata ed anche valorizzata nelle sue eccellenze. Old e New Town ed il Castello sono i luoghi che ben rappresentano queste centro scozzese. È anche rinomata per la vita notturna grazie anche ad una forte presenza giovanile per l’università molto frequentata: pub, locali dove si fa musica, piccoli caffè dove bere in compagnia.

Old Town

È la città medioevale, con tutti edifici dell’epoca ed alcuni realizzati durante la riforma protestante. Da percorrere la Royal Mile, una lunga strada (sono però 4 vie diverse) che collega il castello di Edimburgo a Holyrood Palace, il palazzo che è ancora oggi residenza estiva della Regina Elisabetta II. Su questa strada è abitudine per gli artisti di strada intrattenere i turisti. Da visitare durante il cammino è la Cattedrale di Sant’Egidio, il Parlamento (ora non più usato e sede del tribunale), il Museum of Scotland, l’Università di Edimburgo ed anche la Scottish National Library, una delle biblioteche più importante d’Europa.

New Town

Il nome non deve ingannare, è la parte costruita alla fine del XVIII secolo ed il nucleo centrale è un grande esempio di epoca georgiana, progettata da James Craig con uno schema ancora in uso e mai modificata, una via principale con due piazze agli estremi (Saint Adrew e Charlotte Square) e le altre via tutte perpendicolari. Oltre alla semplice bellezza degli edifici privati, da visitare la National Gallery of Scotland, la Scottish National Portrait Gallery e St. Mary Cathedral.

Il castello

Costruito su uno dei colli di origine vulcanica, è un vero maniero medioevale totalmente conservato ed al suo interno, oltre alla struttura, sono da visitare il Museo della Guerra, i Gioielli Reali e le stanze adibite a dimora reale e le prigioni. È consigliato assistere ad un rito che si esegue da oltre 160 anni, il “one o’clock gun” ovvero un colpo di cannone alle ore 13 che in passato serviva come segnale del tempo alle navi in porto.
Magnifico è anche il panorama che si gode all’esterno con vista su tutta la città.

Stampa