Istanbul, in bilico tra due continenti

Un viaggio alla scoperta dell’antica Costantinopoli, una città sospesa tra Occidente ed Oriente che conserva mille tesori patrimonio UNESCO

Stampa

Istanbul, la porta sull’Oriente, la città che racchiude in se due anime, una protesa all’avvicinamento all’Occidente e l’altra ancorata alle tradizioni e alla storia dell’Asia e dell’antica Costantinopoli (l’antico nome di Istanbul). Una città ricolma di contrasti e tesori, di due mondi che convivono, di luoghi talmente belli e particolari da essere patrimonio UNESCO. Una città che rivela gioielli inaspettati di una metropoli enorme.

1° giorno
Partenza per Istanbul da Milano e accomodamento in hotel.

2° giorno
La visita inizia da Sultanahmet, il centro storico della città: la Moschea di Sultanahmet o meglio nota come Moschea Blu, una delle più belle e antiche. Racchiude in se moltissimi tesori, pezzi di arte estremamente preziosi e unici. Si visita poi la Piazza dell’Ippodromo e successivamente la Cisterna, scoperta non tantissimi anni fa, era il bacino che forniva acqua a tutto il palazzo reale. Ci si sposta poi alla Basilica di Santa Sofia, ora moschea per concludere con il Palazzo di Topkapi Saray con le sale dove sono conservati gioielli inestimabili, la sala dell’Harem e la sala delle Reliquie.

3° giorno
Altra giornata alla scoperta delle bellezze di Istanbul visitando i quartieri di Faith, Fener e Balat che per la loro caratteristica di essere una somma di diversi stili sono diventati patrimonio UNESCO.
Ricche di costruzioni che mescolano stile arabo, greco, romano, ebraico e molto altro, hanno anche una ricca storia con monumenti ed i caratteristici mercati. Tappa alla Moschea Zeyrek, alla Chiesa di Theotokos Pammakaristos per metà museo e metà chiesa e anche al Patriarcato Ecumenico di Costantinopolie la Chiesa di San salvatore in Chora.

4° giorno
Oggi la visita è dedicata al lato asiatico della città. Istanbul, divisa dal canale del Bosforo ha due parti ben definite. Si inizia attraversando il ponte e ci si immerge nei quartieri di Üsküdar e Kadiköy attraverso mercati e mercatini ed edifici che illustrano come anche in questa zona vi siano transitate diverse popolazioni che hanno lasciato un loro segno. Tappa poi alla torre di Galata e rientro in hotel.

5° giorno
Mattinata a disposizione per visite libere sino al trasferimento in aeroporto e rientro in Italia.

Per ulteriori informazioni | www.kel12.com

Stampa