Itinerario in moto: la Grecia da Igoumenista a Patrasso

Le due ruote ben si adattano alla visita di quest’area dove spesso le strade sono molto curve lasciando però spazio allo sguardo su bellezze uniche

Stampa

La Grecia e i suoi luoghi mitici, la terra delle Olimpiadi e di una cultura inestimabile può essere scoperta con un itinerario in moto andando a toccare alcuni dei luoghi più significativi sia dal punto di vista storico che paesaggistico, scenari e immagini che grazie alle due ruote si possono meglio apprezzare e vivere diversamente.

Questo itinerario in moto inizia da Igoumenista porto ben collegato con l’Italia e da qui ci si può dirigere immediatamente in uno dei luoghi più affascinanti della zona, la cittadella fortificata vicino a Ioannina dove un pascià ebbe il suo regno sino alla sua decapitazione da parte dei Turchi. Fu sovrano illuminato o sanguinario despota? Ha comunque lasciato una meravigliosa cittadella unica nel suo genere vicino ad un altrettanto affascinante lago.

D’obbligo la tappa ad un altro luogo unico al mondo, la zona delle Meteore. Queste conformazioni rocciose sulla cui cima vi sono i monasteri che sembra impossibile siano stati costruiti in questi luoghi. Una impressionante immagine che grazie alla visibilità delle due ruote è unica. Ed è forse tra le migliori emozioni di questo itinerario in moto.

Si prosegue per Delfi, anche se ormai dell’antica struttura sono rimaste solo le rovine, la strada di pellegrinaggio che compivano gli antichi rimane tra le più scenografiche e ricche di pathos della Grecia. Un vero percorso quasi spirituale sino ad ammirare gli antichi resti del tempio dedicato ad Apollo.

Senza entrare ad Atene ma solo ammirando in lontananza l’Acropoli si prosegue per Epidauro, percorrendo strade immerse nella macchia mediterranea con profumi e macchie di verde che spesso lasciano intravedere il blu del mare. Visita al museo e all’enorme teatro per poi continuare verso Micene e visita all’acropoli micenea.

E dopo via per il mare di Elafonisos, una isoletta graziosissima che merita una puntatina in traghetto solamente per un po’ di riposo su una spiaggetta silenziosa e tranquilla.

Si può così tornare verso Patrasso per concludere questo itinerario in moto e riprendere il traghetto per rientrare in Italia.

Stampa