Marocco, viaggio in fuoristrada, dall’Atlas alle spiagge dell’Atlantico

Una avventura con un 4×4 che porta ad attraversare, valli, laghi, fiumi, ma anche dune, deserto e spiagge, per perdersi nella terra d’Africa

Stampa

Marocco, terra dai diversi scenari, altitudini, sabbia, mare, colline e città. Per vedere questi luoghi nel migliore dei modi, un viaggio in fuoristrada 4×4 dalla montagna al mare con pernottamenti in campeggio. Vivere una esperienza a contatto con l’ambiente naturalistico, tre settimane macinando circa 50.000 chilometri per mettersi anche alla prova e vivere una esperienza stimolante.

8 – 9 – 10 agosto
Partenza da Genova ed arrivo a Tamgeri con pernottamento in campeggio

11 agosto
Breve visita del centro di Tangeri, partenza per le montagne del Medio Atlante direzione sud. Attraversamento di Ifrane e pernottamento in camping.

12 agosto
Sempre in direzione sud attraversando un paesaggio montano con laghi e cascate per proseguire per Agoundal attraverso piste meravigliose. Bivacco in quota.

13 agosto
Dalla montagna si scende nella Valle del Dades, poi verso Tinherir e si risale nella Valle del Todra superando poi i monti Sagho verso Bab n’Ali dove si vedranno i pinnacoli generati da antichi vulcani.

14 – 15 agosto
Seguendo le piste del sud, battute anche dalla Dakar, ci si dirige all’Erg Chegaga per ammirare le sinuose dune. Camping.

16 agosto
Trasferimento a Tan-Tan, campeggio notturno.

17 – 18 agosto
Seguendo sempre il sud si arriva a Laguna di Khnifiss, un parco nazionale sulle rive dell’oceano e bivacco in riva al mare.

19 – 20 agosto
Direzione alla Plage Blanche (spiaggia bianca), famosa per le sue dune candide che coprono ben 40km affacciate su un pezzo di costa ancora selvaggia attraversando il letto di un fiume. Camping.

21 – 22 agosto
Viaggio seguendo sempre la costa ammirando il panorama circostante, Camping sulla spiaggia.

23 agosto
Arrivo a Essaouira. Città collocata alla base di una parte collinare con ulivi e piante di argan. Case dai colori vivaci decorate con vasi di fiori. Le mura fortificate donano all’agglomerato urbano un fascino di antico e di mitico.

24 agosto
Arrivo a Marrakech, la città “imperiale”, dai contorni arabi ed africani. Un crocevia di carovane seguendo le antiche strade del commercio, un incrociarsi di culture e tradizioni diverse. Visita dei giardini di Menara, della moschea Koutoubia, le tombe Saadian, il Museo Dar Si Said e il suk. Cena e pernottamento in campeggio.

25 agosto
Visita a piedi alle cascate di Ouzoud in mattinata. Nel pomeriggio arrivo a Fes e visita alla Medina.

26 agosto
Direzione Tangeri e rientro in Italia (eventuale settimana aggiuntiva in Spagna).

Fonte | www.desartica.com

Stampa