Roma, un itinerario sulle orme del libro di Dan Brown

Visitare Roma seguendo uno dei libri dello scrittore americano legato alla capitale e allo scultore Gian Lorenzo Bernini, “Angeli e Demoni”

Stampa

Roma, una delle città più amate e dall’immenso patrimonio storico, artistico ed architettonico può essere visitata seguendo uno dei libri di maggior successo internazionale, “Angeli e demoni” di Dan Brown. Uno dei suoi romanzi più misteriosi ed intricati legato indissolubilmente alla capitale d’Italia ed alle opere del Bernini dove una serie di omicidi ai danni di vescovi a cui si associano dei simboli su cui il protagonista (il Professor Langdon) dovrà indagare.
Ecco le diverse tappe e le loro peculiarità.

Il Pantheon
Il Pantheon è uno dei luoghi simbolo della “città eterna”, tra i più visitati per la sua caratteristica di avere un foro nella volta. Dimora di tombe dei Re d’Italia ma anche del noto pittore Raffaello Sanzio creduta uno degli indizi da seguire nel libro di Dan Brown. Questo antico tempio romano è uno dei monumenti principali per il suo pregio storico, architettonico ed artistico.

Chiesa di Santa Maria del Popolo (Piazza del Popolo)
La Piazza ad una delle estremità di Via Del Corso, nota zona di shopping turistico, ospita oltre alle due chiese gemelle, anche questa basilica in cui è situata la Cappella Chigi, della nota famiglia romana, ideata da Raffaello e modificata dal Bernini dove vi sono anche altre sue sculture. Qui nel libro si colloca il primo cadavere con il simbolo della “terra”.

San Pietro – Colonnato del Bernini
È la chiesa più importante di Roma anche se è nello Stato della Città del Vaticano. E’ uno dei simboli della cristianità e della storia della Chiesa. Arrivandoci da Via della Conciliazione, si entra nella piazza che fu modificata con l’apertura di accesso, ma ancora oggi è il colonnato del Bernini ad essere una delle costruzioni più interessanti con anche l’obelisco. Cercando a terra ci si può posizionare esattamente al centro permettendo una visuale unica delle due file di colonne. Anche qui nel libro si trova un cadavere con il simbolo “aria”.

Santa Maria della Vittoria
Questa chiesa è famosa per custodire una delle opere più controverse del Bernini, l’estasi di Santa Teresa che all’epoca venne considerata una statua blasfema e relegata in questo luogo minore. Qui verrà trovato il terzo cadavere marchiato con “fuoco”.

Piazza Navona – Fontana dei quattro fiumi
È una delle piazze più belle di Roma, racchiusa tra edifici e luogo su cui si affacciano edifici di pregio ha anche una bellissima fontana detta dei quattro fiumi perché attorno ad un obelisco con una colomba in cima simbolo del papa committente Innocenzo X, vi sono quattro maestose statue che rappresentano quattro fiumi, il Nilo, il Gange, il Danubio e il Rio della Plata, i principali dei continenti. La statua fu realizzata dal Bernini ma su progetto del suo rivale Borromini. Qui avverrà il quarto omicidio con il simbolo dell’”acqua” marchiato sul cadavere.

Castel Sant’Angelo
Il Mausoleo di Adriano che venne rimaneggiato nel corso degli anni ha anche al suo interno molti passaggi segreti legati agli edifici papali. Noto oggi come Castel Sant’Angelo è un altro dei monumenti di Roma più noti al mondo e qui nel libro di Dan Brown verrà sventato l’attentato al Papa. Visitabile internamente sino a salire ai piani più alti per godere una vista fantastica del Tevere e del circondario.

Stampa