Viaggio 4×4 in Iran, una vacanza avventura per l’estate

Stampa

Vacanza in Iran, un viaggio avventura su veicoli 4×4 per scoprire una cultura lontana ed affascinante. Si scoprono le cittadine più caratteristiche e si resta affascinati dai paesaggi da sogno di questa incredibile terra…

Chi sogna delle vacanze ad alto tasso di avventura è accontentato. Proponiamo qui un viaggio in Iran; attraverso percorsi da affrontare con mezzi 4×4 si scoprono terre lontane ed affascinanti, passando da contesti urbani a ambienti desertici. Il viaggio inizia da Ancona per chi lo desidera, passando per Igoumenitsa in Grecia, spostandosi nella Turchia orientale, a Istanbul e in Cappadocia. In seguito si entra in Iran, dove ci si addentra nel vivo del viaggio, per scoprire paesaggi incredibili e sconosciuti.

Un viaggio avventura ricco di fascino che ci ha conquistato e che vogliamo suggerirvi. Scoprite giorno dopo giorno, le varie tappe di questa vacanza in Iran.
1° giorno: Ritrovo ad Ancona, da qui si sale a bordo del traghetto per Igoumenitsa.
2° giorno: Igoumenitsa.
3° – 7° giorno: Si attraversa Grecia e Turchia, arrivando così al confine tra Turchia ed Iran, con ingresso nello stato da Bazagaran. Qui ci si ricongiunge a chi ha deciso di arrivare in Iran autonomamente.
8° giorno: Si passa la frontiera di Bazargan e dopo 80 km ci accamperemo nei pressi della Chiesa di St. Thaddeus, nota anche come Qara Kilisa o Chiesa Nera.
9° giorno: Si toccano le seguenti tappe: Takab raggiunto via Tabriz, Miandoab e Shahin. Oggi guideremo lungo le principali strade asfaltate giusto per raggiungere le zone più a sud. Prima di arrivare al campo serale visita all’importante sito sasanide di Takht-e-Soleiman, situato in una vasta e remota valle di montagna.
10° giorno: Si proseguiremo verso sud nella provincia curda, raggiungendo il bosco di querce verdi della catena montuosa Zagros.
11° giorno: Si percorrono delle belle strade nella provincia di Lorestan.
12° giorno: Passando per le regioni Luristan, ci si lascia alle spalle la bella strada sterrata con i villaggi intorno. Si guida verso Chelgard, una città nel centro della regione Kuhrang, Chaharmahal e la provincia di Bakhtiari.
13° giorno: Giornata dedicata alla visita di Persepolis, passando da Yasuj e Saddeh, e spingendosi verso la  zona dei Qashghai Nomads.
14° giorno: Si prende la direzione Yazd per entrare nel deserto. La nostra prima parte di strade sterrate passa attraverso splendide montagne per poi arrivare nel deserto centrale che ci attende con sabbia illimitata incontaminata ed il grande lago salato di Gav-Khooni.
15° giorno: In mattinata si continua con i fuoristrada lungo piste, tra la sabbia. Poi la pista si addentrerà tra le montagne prima di passare Taft e quindi Yazd.
16° giorno: Visita al luogo di pellegrinaggio di Pir-e-Sabz a Chack-Chack e di altri villaggi tradizionalmente zoroastriani, tra Ardakan, e Meibod.
17° giorno: Si attraversa il Dasht-e Kavir, noto anche come Kavir -e Namak o Grande Deserto Salato, che è un grande deserto che giace nel mezzo dell’altopiano iraniano. Le colline di sabbia intorno al villaggio sono conosciute come “troni”, superfici sagomate dai forti venti.
18° giorno: Oggi si passa per le cittadine di Choupanan e Anarak prima di arrivare ad altre strade sterrate a distanza che ci portano ancora una volta dentro al cuore di Dasht-e Kavir.
19° giorno: Partenza per Isfahan dove pernotteremo in un caravanserraglio ristrutturato per essere utilizzato come magnifico hotel di lusso.
20° giorno: Giornata libera per visitare la bellissima città di Isfahan. Visita dei famosi ponti di Khajou & Sio-se-pol e della magnifica Moschea del Venerdì, con la famosa Uljaitu mihrab del periodo Khanid. La Moschea del Venerdì è considerata un museo ed è una delle più grandi moschee del mondo.
21° giorno: Si raggiungeremo la catena montuosa Alborz. Lungo la rotta visiteremo il Caravanserrail di Mourchekhort, esempio eccezionale di un caravanserraglio di periferia del periodo safavide.
22° giorno: Ripartiamo da Saveh per raggiungere i monti Alborz, che si estendono da nord e agiscono come una barriera contro le nuvole provenienti dal Mar Mediterraneo.
23° giorno: L’ambiente cambia completamente rispetto alla lussureggiante foresta di latifoglie. Dopo aver superato Lahijan e Rasht città, lungo il percorso rotta si potrà visitare il villaggio tradizionale di Masuleh, uno dei più antichi villaggi abitati in Iran, considerato un sito del patrimonio nazionale da parte iraniana.
24° giorno: Si passa dalla città di Ardebil a Nir, da Sarab a Bostan Abad prima di arrivare al nostro hotel a Tabriz.
25° giorno: Proseguiremo fino al confine di Bazargan e ingresso in Turchia.
26°-28° giorno: Rientro a Igoumenitsa e traghetto per Ancona.

Abbiamo selezionato questo viaggio per voi perchè lo riteniamo molto particolare. Ci teniamo a comunicare che ai nostri lettori verrà riservato uno sconto speciale del 20% ai primi quattro iscritti. Ogni successivo iscritto avrà comunque uno sconto del 10% sul prezzo finale del viaggio. Ricordatevi di comunicare al momento dell’iscrizione il codice di sconto che è INFOMOTORI14.
Per informazioni sul viaggio ed iscrizioni: www.desartica.com oppure scrivi a viaggi@veraclasse.it
Buon divertimento! Aspettiamo le vostre impressioni di viaggio e le foto al vostro rientro.

Fonte fotografica | Pinterest

 

Stampa