fbpx

Viaggio in Cile e Bolivia, tra montagne, lagune e salar

Stampa

Un itinerario immersi in una natura aspra, spesso molto dura ma che riserva numerose sorprese, colori quasi irreali e panorami mozzafiato

Un viaggio in Cile e Bolivia sorprendente grazie ad un itinerario tra la natura incontaminata, in una regione poco battuta, aspra e a volte molto dura ma che riserva molte sorprese dal punto di vista paesaggistico ed emozionale. Ritrovarsi in luoghi apparentemente fermi a molti anni fa dove ritrovare quello spirito d’avventura che oggi si è perso.

1° giorno
Trasferimento dall’Italia per la prima tappa del viaggio tra Cile e Bolivia con volo sino a Santiago del Cile

2° giorno
Arrivo nella capitale cilena, trasferimenti in hotel e visita alla città tra cui Plaza de Armas (la più antica), Plaza de la Constitucion su cui si affaccia uno dei più bei palazzi della città, La Moneda (palazzo della zecca) sede presidenziale e di alcuni ministeri è imponente e maestoso. Il pranzo è al Mercato Centrale, colorato, profumato e ricco di vita.

3° giorno
Trasferimento in aereo da Santiago a Calama e da qui si prosegue per il villaggio di San Pedro de Atacama, la porta al grande deserto situato a 2000m. Nel pomeriggio escursione nella Death Valley e nella Moon Valley.

4° giorno
Si parte per le terme di Puritama, delle sorgenti naturali all’aperto dove potersi immergere liberamente. Visita successiva del sito archeologico di Quitor e trekking allo Salty, la catena montuosa vicina.

5° giorno
Sa San Pedro escursione verso il villaggio di Toconao, visita al lago salato di Atacama, alla laguna di Chaxa dove ammirare i fenicotteri, si prosegue poi per il villaggio di Socaire e le lagune di Miscanti e Miniques.

6° giorno
Ancora una escursione verso Salar de Tara e le Scimmie Pakana”, queste formazioni geologiche uniche, dei massi imponenti stretti e alti in questo deserto silenzioso.

7° giorno
Levataccia, ma ne vale la pena, per i Geyser del Tatio. Visita a queste imponenti fumarole che si rivelano prima dell’alba. Al rientro si potranno ammirare i vulcani Tocorpuri e Sairechaur. Ultima visita cilena al villaggio andino di Machuca, dove sembra di essere in un altro tempo.

8° giorno
Arrivo in terra boliviana ai piedi del vulcano Licancabur per accedere alla riserva nazionale Eduardo Abaroa, un luogo magico per la sua flora e fauna e i paesaggi coloratissimi tra vulcani, geyser, sorgenti e laghi come il Laguna Verde, Laguna Blanca e Laguna Colorada, che ha ben 30.000 esemplari di fenicotteri.

9° giorno
Si continua il viaggio in questo altopiano sino al deserto del Siloli dalle caratteristiche conformazioni rocciose lavorate dal vento. Arrivo e pernottamento a San Juan.

10° giorno
Escursione al salar di Uyuni, un enorme tavola bianca grazie al sale e nel mezzo delle isole dove poter vedere coralli e conchiglie residui dell’antica presenza del lago.

11° giorno
Da Unyni ci si dirige a Potosi, visita all’antica zecca nazionale in uno splendido palazzo coloniale e alla scoperta di innumerevoli tesori di questo museo.

12° giorno
Visita a Potosi, una delle più alte città al mondo e visita di una delle miniere della zona, questa un tempo fu la fonte di argento principale per i coloni spagnoli.

13° giorno
Direzione Ururo o Oruro, una delle città in cui si adattarono tutti gli antichi minatori della zona.

14° giorno
Partenza per La Paz, collocata in una vallata circondata da alte montagne. Questo ha creato un agglomerato distribuito a diverse altezze. Visita della città e alla Cattedrale di San Francisco e la Cattedrale Metropolitana, quest’ultima situata sulla Piazza Murillo centro politico della Bolivia. Visita al mercato delle streghe dove si può trovare veramente di tutto.

15° giorno
Visita al sito archeologico di Tiwanaku, capitale di un antico impero pre-ispanico. Si prosegue poi per Copacabana sul lago Titicaca e visita alla città.

16° giorno
Tempo libero a disposizione per escursioni da decidere e rientro a La Paz

17° giorno
Dopo colazione trasferimento in aeroporto per il rientro.

18° giorno
Arrivo in Italia e conclusione del nostro viaggio in Cile e Bolivia

Per ulteriori informazioni | www. azalai.info

Stampa