Land Rover Born Award 2018: il design al servizio del prodotto

Il Design Museum di Londra ha ospitato quest’anno il Land Rover Born Award 2018 e il tema di questa edizione era “Peerless”, ossia senza pari.

Stampa

Land Rover BORN Award 2018 si è svolto a Londra al Design Museum e il tema di questa edizione era “Peerless”, senza pari.
Riguardi questo tema parla Gerry McGovern: “È un termine evocativo, affascinante, che rimanda all’idea che non vi sia nulla di comparabile. Un oggetto di design “peerless” si distingue per la sua unicità, ma sarà necessario avere immaginazione, intelligenza e spirito innovativo, con quel tratto di intuizione in più”.

Anche quest’anno si rinnova il Land Rover BORN Awards che ha raggiunto la 8a edizione riunendo i designer di tutto il mondo.
Land Rover BORN Awards nasce dall’esigenza di colmare la grande divergenza che spesso si crea tra chi concepisce il design e il consumatore finale.

Una piattaforma intelligente, dal nome BORN, che unisce la creatività e la parte di utilità del prodotto, per fondere tutte le sinergie in un risultato perfetto. Una collaborazione che unisce in rete i talenti creativi e i marchi di tutto il mondo, tra architetti, fashion designer, insomma tutte le persone che riescono a trasformare idee in realtà.

Quest’anno hanno partecipato oltre 6000 progetti di cui 1.500 italiani per 6 categorie: architettura, tecnologia, design, moda, sport e mobilità.
I paesi partecipanti sono Francia, Italia, Regno Unito, Spagna e resto del mondo. Solo 6 di questi sono stati i vincitori finali che esporranno i propri lavori alla Milan Design week 2018 e verranno premiati da Gerry McGovern, Land Rover Chief Design Officer e Jean Christophe Chopin, fondatore e CEO di BORN.

 

Due parole con Gerry McGovern

Quello che più mi piace di questa nostra collaborazione con BORN” ci racconta Gerry McGovern, Chief Design Officer di Land Rover durante la nostra intervista “è il concetto di creatività nel design, che è molto importante per il brand Land Rover.
Questo progetto crea l’opportunità per molti giovani designer di entrare in contatto con le giovani startup ed ottenere finanziamenti per realizzare i progetti di design. In Land Rover il design è stato molto importante: in 50 anni da un brand specialista e rivolto a pochi è diventato un brand desiderato universalmente e il design ha avuto un ruolo fondamentale in questo.

Come vede il futuro dell’automobile e qual è la funzione del design?
Siamo in un momento di grande cambiamento, gli aspetti più importanti oggi sono legati al futuro della mobilità, la guida autonoma, l’elettrificazione, la connettività. Quando diventeranno per tutti i brand un bagaglio comune, a fare la differenza sarà il DNA del marchio ed il design. Il design e la creatività hanno lo scopo di migliorare la vita delle persone, rendendo l’automobile più funzionale e facendole sorridere e stare bene.

L’elenco dei finalisti

  • Architettura: Cino Zucchi, per il centro direzionale Lavazza di Torino
  • Sport e tempo libero: Alexandre Fauvet, per revival del brand francese Fusalp di abbigliamento sportivo
  • Tecnologia: Javier Goyoneche, per l’innovativo e sostenibile brand spagnolo Ecoalf
  • Interni: Michael Anastassiades, per la linea di illuminazione “Arrangement” realizzata per la Flos
  • Mobilità: Will Butler-Adams, per la bici elettrica Brompton
  • Moda: Ryan e Adam Goldston, per i prodotti sportivi USA del marchio APL

 

Sono stati inoltre assegnati 3 premi speciali:

  • Alla Fondazione Loewe per aver promosso e sostenuto la creatività
  • A Scott Painter, fondatore della Fair.com, per il suo dirompente prodotto digitale
  • A Nino Mustica, artista e grande amico della famiglia Land Rover, morto lo scorso anno

 

Il tema dell’edizione 2019 sarà “Desire“. I concorrenti possono registrarsi sul sito ufficiale, e come per questa edizione i finalisti saranno invitati alla Milano Design Week 2019.

Stampa