VAL DI NON: turismo e vacanza a misura d’uomo

Stampa

Nell’immaginario collettivo la Val di Non è sempre identificata con i meleti, peraltro numerosissimi, ma il territorio riserva diverse attrazioni. Luogo ideale per un turismo a misura d’uomo, la Val di Non si caratterizza per la dolcezza e la varietà del paesaggio, e per le grandi potenzialità, talvolta ancora inespresse.Estate 2019Estate 2019
Famosa meta di villeggiatura fino agli anni ’90, l’Altopiano ha poi subito un declino a causa di scarsi investimenti sul territorio, che invece offre numerose opportunità per lo sport e il tempo libero. Lo sanno bene alcuni team giovanili, che hanno scelto Ronzone, stazione turistica estiva e invernale in Alta Val di Non, per gli allenamenti dei ragazzi impegnati nel tennis e per una vacanza salutare in montagna, soggiornando all’hotel Stella delle Alpi Wellness & Resort, che vanta un ristorante panoramico con una splendida vista sulle Dolomiti.

Recentemente a Ronzone è stata inaugurata la mostra “Frank Borzage. Dalla Val di Non a Hollywood” (13 luglio-13 ottobre 2019), dedicata a celebre attore e regista internazionale, vincitore di due premi Oscar per la cinematografica, nativo proprio di qui. Una carrellata di fotografie d’epoca in mostra nella casa dei musei di Ronzone ritraggono Frank Borzage all’apice della sua straordinaria carriera, offrendo anche una panoramica dei suoi film più importanti (Addio alle armi, 1932), I ragazzi della Via Paal (1934), Bufera mortale (1940) e L’estrema rinuncia (1944), a sfondo politico.
Ronzone, inoltre, ospita il Giardino della Rosa, “un luogo incantato con oltre 500 varietà e migliaia di rose”, visitabile dai primi di giugno a fine ottobre, recentemente inserito nella famiglia dei Grandi Giardini.

Da Ronzone si snodano facili sentieri e passeggiate tranquille con vista impareggiabile sulle montagne, raggiungendo il bellissimo lago Smeraldo, laghetto artificiale (10.000 mq) nel territorio di Fondo (TN), che ha una piccola spiaggia per chi vuole crogiolarsi al sole o rinfrescarsi nelle sue acque. Non lasciatevi intimorire dall’orrido del Burrone (lungo 300 metri e profondo 60) scavato dal Rio Sass, ma percorrete il sentiero attrezzato (30 minuti circa) per godere la magia del luogo, davvero emozionante. Merita una visita anche Fondo, tipico paese di montagna, dove ammirare il “mulino Bertagnolli” e la “Casa dell’Acqua”, un piccolo museo che racconta il legame tra l’uomo e il prezioso elemento.
www.visitvaldinon.it

Bellezza quieta e natura incontaminata sono i punti di forza della Val di Non, ricca di boschi e laghi di acque trasparenti– il grande lago di Santa Giustina è circondato da antichi castelli, tra cui il possente Castel Thun – di montagne verdi come il gruppo delle Maddalene (così chiamate perché il primo giorno di sfalcio dell’erba cadeva il 22 luglio, giorno di Santa Maria Maddalena), e di massicci rocciosi come le Dolomiti di Brenta patrimonio UNESCO.
Malghe e pascoli, sentieri di media difficoltà, ma anche facili escursioni e un percorso ad anello dedicato ai bikers (171 km) rappresentano il top dell’offerta per gli amanti del trekking e delle bicicletta.
www.dolomitibrentabike.it e www.dolomitibrentatrek.it

Anche la Val di Non regala percorsi per la mountain bike, dal Tour de Non, 154 km di single trail e strade sterrate (per i più esperti), alla pista ciclopedonale dell’Alta Val di Non, uno splendido anello della lunghezza di 25 km (famigliare), mentre gli amanti del green possono cimentarsi in uno dei “tracciati più tecnici dell’intero arco alpino”, il campo a 18 buche del Dolomiti Golf Club di Sarnonico.
www.dolomitigolf.it

Paradiso degli sportivi, la Val di Non è indicata anche per chi ama la vacanza storico-culturale, dai piccoli musei sugli usi e costumi locali (Museo dei degli Usi e Costumi d’Anaunia di Ronzone, nato nel 1999, ospita arnesi e utensili d’epoca, legati in particolar modo al lavoro contadino) al Museo Etnografico di San Michele all’Adige, considerato il più importante d’Italia, agli antichi castelli e dimore storiche, fino agli eremi, tra cui spicca il Santuario di San Romedio (aperto tutti i giorni), raggiungibile a piedi (suggestiva la passeggiata tra i boschi) e in macchina.
Per informazioni: Azienda per il Turismo Val di Non
Tel. 0463-830133

Numerosi e ricchi di storia, i castelli della Val di Non rappresentano una vera attrazione, non solo per il fascino e per la posizione strategica, ma anche perchè conservano mobili e arredamenti originali. In primis Castel Thun, all’imbocco della Valle, che evoca leggende e magiche atmosfere.
Per informazioni: Museo del Castello del Buonconsiglio
Tel. 0463 492803 – 0461 492846

Dulcis in fundo, la “Strada della mela e dei Sapori delle Valli di Non e di Sole” è una tappa imperdibile per conoscere e gustare alcune prelibatezze del territorio (formaggi di montagna, mortadella), ma soprattutto le mele (Golden Delicious, Red Delicious, Renetta), insignite del marchio D.O.P. Molto interessante e divertente, il nuovo percorso didattico AlMeleto si sviluppa in un’area verde a pochi chilometri dal paese di Romallo, tra meleti, boschi, rocce e scorci panoramici (durata 2.30 ore, lunghezza 5 km, dislivello 130 m).

Estate ed inverno, la Valle di Non è meravigliosa in ogni stagione!

Per informazioni:
Azienda per il Turismo Val di Non
Via Roma, 21 – 38013 Fondo (TN)
Tel. 0463 830133
info@vistivaldinon.it
www.visitvaldinon.it

Stampa