Canederli agli spinaci

Stampa

Una ricetta che arriva direttamente dall’Alto Adige per scaldare lo stomaco di tutti noi, un grande classico che si può rifare a casa senza nessuna difficoltà, da servire agli ospiti come primo in una giornata invernale!

Dal tedesco knödel, i canederli sono delle polpette fatte con ingredienti semplici, da servire assieme al brodo oppure al burro fuso. Un primo decisamente invernale che serve a scaldarci durante le giornate fredde e grigie, ma anche a mangiare qualcosa di diverso dal solito.

Canederli agli spinaci

Ingredienti:

  • 300 gr pane raffermo
  • 350 gr spinaci
  • 2 uova
  • Latte q.b.
  • 100 gr burro
  • 2 cucchiai farina
  • 2 cucchiai pan grattato
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Parmigiano grattugiato q.b.
  • 1 cipolla

Preparazione:

Prendete il pane raffermo di un paio di giorni e spezzettatelo in modo grossolano all’interno di una terrina, poi bagnatelo con un po’ di latte e lasciatelo in ammollo. Nel frattempo lessate gli spinaci in acqua bollente per 10 minuti al massimo, poi scolateli e lasciateli raffreddare. Strizzateli bene e tritateli con il col coltello o con un mixer, poi fateli soffriggere in padella con una cipolla tritata finemente e un filo d’olio.
Dopo 10 minuti aggiungete gli spinaci al pane, unite anche 2 uova sbattute, salate e pepate. Unite anche la farina, il pangrattato e un pizzico di noce moscata a piacere. Amalgamate tutti gli ingredienti dapprima con un mestolo e successivamente lavorate l’impasto con le mani bagnate. Formate delle polpette abbastanza grandi, poi fateli cuocere in acqua salata per circa 15 minuti.
Una volta cotti, scolate i canederli e serviteli con il burro fuso oppure all’interno di un brodo vegetale, poi completate con una spolverata di parmigiano grattugiato. Una ricetta tirolese da rifare in casa che piacerà proprio a tutti!

Stampa