Idee speciali per un indimenticabile San Silvestro nei castelli del Ducato di Parma e di Piacenza

Stampa

Cosa c’è di più magico che festeggiare il Capodanno in un castello?

Tra le fortezze più suggestive del nostro Bel Paese vi sono i castelli del Ducato di Parma e di Piacenza, che offrono svariate proposte per concludere al meglio l’anno e iniziare quello nuovo in grande stile: un’idea originale per chi vuole festeggiare San Silvestro in un posto nuovo ma abbastanza vicino da potersi muovere in auto.

 

  • Capodanno al Castello di Gropparello (PC)
    Un percorso magico con riti propiziatori e cena di gala con danze: ecco il capodanno effervescente del Castello di Gropparello, un vero castello Medievale che sorge su di un complesso roccioso di ineguagliabile bellezza, circondato da boschi e valli illuminate dalla Luna.
  • Capodanno al Castello di Rivalta (PC)
    L’offerta per il Capodanno nel Castello di Rivalta è unica e davvero interessante perché si diversifica per famiglie e coppie, ma dà spazio anche alle semplici visite guidate al Castello.
  • Capodanno al Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino (PC)
    Notti da fiaba con la magica atmosfera del Natale e dell’inverno nella romantica Suite della torre del millenario Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino, situato nel suggestivo borgo medioevale sulle bellissime colline tra Parma e Piacenza, il più antico della Provincia, protetto dall’aquila imperiale.
  • Capodanno al Castello Malaspina di Gambaro a Gambaro di Ferriere (PC)
    Volete trascorrere il Capodanno in un ambiente familiare e non chiassoso? Questa è la proposta che fa per voi: una notte di San Silvestro intima, riservata ad un gruppo di sole dieci persone. 
  • Capodanno al Relais 12 Monaci di Fontevivo (PR) 
    Il Ristorante 12 Monaci offre buon cibo buon vino e danze in attesa del nuovo anno. Cenone a base di pesce e carne con pasteggio interamente a Champagne o Franciacorta, il tutto animato da una coinvolgente animazione.
  • Capodanno al Castello di Gropparello (PC)
    Quale posto migliore per passare l’ultima notte dell’anno, se non la terra dei Castelli del Ducato? Il secondo giorno è dedicato alla scoperta del Borgo Medievale di Castell’Arquato nel relax delle sue strade senza macchine camminando fra palazzi autentici.

Stampa