Itinerario a Parigi… sulle tracce di Cenerentola

Nei dintorni della capitale francese esiste un luogo magico, un castello dove è possibile rivivere le favole, una vera esperienza per un viaggio da dedicare alla mamma… e non solo

Stampa

Tra poco vi è la celebrazione della Festa della Mamma, una ricorrenza dove protagoniste sono le donne, nonne, mamme e figlie perché è il concetto generale di mamma ad essere celebrato. E per premiare tutte le mamme, perché non rivivere alcune delle favole più belle e ancora oggi amate da tutti. Questo è possibile in un castello poco distante da Parigi, il Castello Breteuil, costruito originariamente nel XVII secolo e ampliato ed abbellito nel corso degli anni sino all’800 e ancora oggi gestito dalla famiglia di cui porta il nome. E’ anche la cornice splendida in cui si trova il maniero, il Parco Naturale Regionale dell’Alta Valle di Chevreuse ad invogliare una visita per ritornare bambini.

Aperto tutti i giorni, nei numerori edifici adiacenti a questa imponente fortezza, sono stati ricreati gli scenari di molte fiabe estratte dai racconti di Charles Perrault: La bella addormentata nel bosco, Il Gatto con gli stivali, Cenerentola, Cappuccetto rosso e Pollicino.
Statue in cera che ricordano a grandi e piccoli i protagonisti dei racconti che hanno accompagnato l’infanzia di tutti.
Ma oltre ai meravigliosi giardini di oltre 75 ettari di estensioni con stagni, fiori e alberi secolari, d’obbligo è una visita al castello principale dove al suo interno la famiglia Breteuil ha conservato cimeli e oggetti di vita quotidiana ricreando scene con statue sempre in cera. Ma questo che è un vero museo ha anche al suo interno la Tavola di Teschen o Tavola d’Europa, un capolavoro di oreficeria, un vero gioiello composto da pietre preziose e creato da Neuber, orafo di corte a Dresda.

Perché non perdersi in questo piccolo sogno con la mamma, la nonna ma anche con tutto il resto della famiglia?

Per informazioni | www.bimboinviaggio.com

Stampa